Trump Hiv-Papilloma virus
|

Bill Gates ha paura di una pandemia che potrebbe fare 33 milioni di morti

Il numero uno di Microsoft Bill Gates ha seriamente paura che una grande e imprevista pandemia possa uccidere, in pochissimo tempo, almeno 33 milioni di persone. Per questo motivo, uno degli uomini più influenti e ricchi del mondo si sta attivando al fine di prendere delle contromisure per evitarla. Bill Gates è il nuovo paladino della prevenzione delle malattie infettive e ha annunciato una collaborazione con Larry Page di Google per investire 12 milioni di euro nel campo della prevenzione.

LEGGI ANCHE > L’ultimo posto del mondo dove c’è ancora l’ebola

Bill Gates paura pandemia da 33 milioni di morti, le contromisure

Bill Gates lo ha dichiarato in una intervista al Washington Post, in cui ha anche analizzato alcuni modelli di diffusione delle malattie infettive. Riportando alcuni dati proposti dall’Institute for Disease Modeling con sede a Washington, il fondatore di Microsoft ha affermato che, se si dovesse ripetere una influenza come quella che si è abbattuta sull’umanità nel 1918, morirebbero circa 33 milioni di persone praticamente nel giro di sei mesi.

Bill Gates ha anche affermato che la sua paura per una possibile pandemia è dovuta al fatto del rafforzamento degli agenti patogeni, che si stanno potenziando sempre di più, diventando ipoteticamente letali. Allo stesso tempo, sempre secondo il leader di Microsoft, la ricerca sulle vaccinazioni si muove sempre più lentamente rispetto alla diffusione di virus più potenti. Negli Stati Uniti, dopo la lotta per la diffusione dell’ebola, i centri per il controllo e la prevenzione delle malattie infettive stanno affrontando un periodo di restrizioni dal punto di vista della messa a disposizione dei fondi per la ricerca in questo settore.

Bill Gates paura pandemia, la sensibilizzazione alla Casa Bianca

Bill Gates punta dritto a sensibilizzare la Casa Bianca e il presidente Donald Trump: ha avuto diversi incontri con l’ex capo della sicurezza nazionale H.R. McMaster e ora sta puntando a pianificare dei meeting con il suo sostituto John Bolton: «Un primo passo importante per la Casa Bianca e il Congresso – ha detto Bill Gates – è quello di articolare un piano di prevenzione serio, che possa fare degli Stati Uniti la guida a livello globale per la lotta a malattie infettive potenzialmente devastanti per l’intera umanità».

TAG: Bill Gates