|

Stefano Pioli per sempre con Davide Astori: tatuaggio sul braccio con il nome del capitano

La Fiorentina è ripartita da Davide Astori. Il capitano viola, scomparso nella notte tra il 3 e il 4 marzo 2018 è un punto di riferimento costante per i compagni, per lo staff tecnico e per l’allenatore Stefano Pioli che ha deciso di portarlo sempre con sé facendosi tatuare il suo nome sul braccio sinistro. Davide Astori, maglia numero 13, è morto nella stanza di un albergo di Udine, mentre la squadra era impegnata nella trasferta di campionato. Da quel momento in poi, una sorta di moto d’orgoglio ha unito la Fiorentina, che ha inanellato una serie di risultati utili consecutivi che l’hanno portata a inserirsi prepotentemente nella lotta per qualificarsi in Europa League.

LEGGI ANCHE > Il Franchi si commuove, tutti i giocatori in campo con la maglia di Astori

STEFANO PIOLI TATUAGGIO ASTORI, UN SIMBOLO CHE UNISCE LA FIORENTINA

Il simbolo di questa rinascita è legato proprio a Davide Astori, un professionista serio che ha saputo unire non soltanto i compagni di squadra nel suo ricordo, ma anche l’intera Italia del calcio professionistico e non solo. Tutte le società hanno partecipato con iniziative diverse a questo grande momento di commozione che, in questi ultimi giorni, sta cercando di colmare il vuoto che Davide Astori ha lasciato dietro di sé.

Ora, un’altra iniziativa è partita dai calcioatori della Fiorentina. I viola si stanno tatuando il nome e il numero di Davide Astori per portarlo sempre con sé. A questa iniziativa ha partecipato anche l’allenatore Stefano Pioli che è stato immortalato dal tatuatore mentre si faceva applicare sul braccio sinistro la scritta #DA13 (iniziali del calciatore e numero di maglia). Frankie Tattoo Art di via Giampaolo Orsini a Firenze ha pubblicato la foto del tecnico viola sul suo profilo Instagram.

L’iniziativa è partita dal calciatore della Fiorentina Cristiano Biraghi e, probabilmente, coinvolgerà a breve tutti gli altri compagni di squadra e componenti dello staff tecnico della Viola. Un gesto semplice per non recidere mai più il legame con quello che, prima di tutto, era un bravissimo ragazzo.