Torino, arrestati i responsabili del panico a Piazza San Carlo

di Redazione | 13/04/2018

piazza san carlo

A Torino operazione della questura e della procura contro le persone sospettate di avere scatenato il panico in piazza San Carlo il 3 giugno 2017 durante la proiezione su maxi schermo della finale di Champions League, attesissimo incontro tra Juventus e Real Madrid.

Si tratta di otto persone per le quali si sta procedendo all’arresto. A quanto si è appreso responsabile del panico fu un gruppo che tentò di mettere a segno delle rapine spruzzando dello spray urticante. A coordinare le indagini sono il procuratore Armando Spataro e i pm Antonio Rinaudo e Vincenzo Pacileo.

Alle 12 il procuratore e il questore hanno indetto una conferenza stampa sui recenti sviluppi delle indagini che stanno andando avanti dal 3 giugno 2017.

Il panico a Piazza San Carlo a Torino, arrestati i responsabili

Secondo la procura responsabile del panico sarebbe un gruppo di giovani che avrebbe commesso altre rapine analoghe con lo spray urticante in grandi raduni pubblici a scatenare il panico. Il gruppo è stato individuato grazie alle intercettazioni telefoniche nel corso di un’altra indagine: stavano parlando di una collanina, rubata in piazza, del valore di diverse centinaia di euro.

Il procuratore generale del Piemonte Francesco Saluzzo ha commentato: “Non conosco i dettagli dell’operazione ma da quel che ho potuto capire mi pare che si sia trattato di un lavoro investigativo straordinario”.

Angelo Rossi, zio di Erika Pioletti, unica vittima della calca di piazza San Carlo, ha detto che “per noi non cambia nulla: Erika, purtroppo, non ce la restituisce più nessuno”.

(Foto: ANSA / FERMO IMMAGINE MEDIASET)

TAG: Torino