ragazzo eroe
|

Il ragazzo eroe che ha salvato un bimbo caduto sui binari: «Avevo un minuto di tempo»

Si chiama Lorenzo Pianazza, ha 18 anni. È il ragazzo eroe che ieri a Milano ha salvat un bimbo di 2 anni e mezzo caduto sui binari della metropolitana. È accaduto nel primo pomeriggio, intorno alle 15, alla fermata Repubblica della linea 3. Lorenzo stava tornando a scuola. Mancava solo un minuto e pezzo all’arrivo del treno quando ha notato una donna disperata, china verso i binari, e un bambino che era caduto giù (una scena ripresa anche dalle telecamere di sorveglianza). In pochi istanti ha deciso di saltare per provare a salvare il piccolo, Mohamed, ed evitare una tragedia. Ci è riuscito.

Lorenzo Pianazza, ragazzo eroe che ha salvato un bimbo caduto sui binari a Milano

Una testimonianza del ragazzo è stata raccolta oggi dall’edizione milanese del Corriere della Sera. «C’era un po’ di gente che si avvicinava e allora mi sono detto ‘ce la faccio, salto giù, lo prendo e riesco a risalire’. Ho anche immaginato di correre in fondo al binario casomai fosse arrivato il treno, sperando che la metro si fermasse prima». Lorenzo non sapeva che il treno si sarebbe effettivamente fermato. Fortunatamente una dipendente dell’Atm, Claudia Castellano, 32 anni, dalla cabina di controllo ha visto la scena e ha bloccato il mezzo in arrivo sul binario. Il ragazzo si è liberato dello zaino, è saltato dalla banchina, ha afferrato il bambino per poi porgerlo alla madre, ha rivolto uno sguardo verso la galleria chinandosi china ancora a raccogliere una trombetta di plastica caduta e risalire sul marciapiedi facendo leva sulle braccia. «Quando sono risalito il bambino piangeva – ha raccontato Lorenzo – gli ho messo una mano sulla spalla per tranquillizzarlo, anche la mamma era terrorizzata. Mi ha detto grazie e poi io sono andato via».

 

 

Lorenzo dopo essere risalito sul marciapiede era sparito al primo treno. Il sindaco di Milano aveva anche lanciato un appello su Facebook per individuarlo.

TAG: Milano