Italo
|

Italo, Global Infrastructure Partners offre 2 miliardi di euro

Italo Spa ha ricevuto un’offerta da circa due miliardi di euro dal fondo americano Global Infrastructure Partners. Il fondo di investimento statunitense specializzato nelle infrastrutture ha comunicato a Italo-NuovoTrasportoViaggiatori di essere interessato a rilevare il 100% del pacchetto azionario della società. Oltre al controllo totale delle quote di Italo-NuovoTrasportoViaggiatori, Global Infrastructure Partners è intenzionata a rilevare anche i 400 milioni di debito che la società ha accumulato da quando è stata fondata per far concorrenza a Ferrovie dello Stato nel settore dell’Alta Velocità.

Italo, Global Infrastructure Partners offre 2 miliardi di euro

 

L’offerta di acquisto è stata comunicata dal Ceo di Italo-NuovoTrasporto Viaggiatori, Flavio Cattaneo, ai soci della società, di cui anch’egli è rilevante azionista col 5% delle quote. L’interessamento di Global Infrastructure Partners è arrivato poco prima della quotazione di Italo Spa, e l’offerta della società americana è stata comunicata alla Consob. Secondo le prime indicazioni fornite sull’Ipo del principale operatore privato ferroviario nell’alta velocità Italo-NuovoTrasporto Viaggiatori avrebbe ceduto una quota di azioni compresa tra il 35 e il 40% del totale, probabilmente da parte della maggior parte dei soci.

LEGGI ANCHE > PATRIZIA COCCO, IL CORAGGIO DI DIRE BASTA: È LA PRIMA VOLTA DOPO L’ENTRATA IN VIGORE DELLA LEGGE SUL BIOTESTAMENTO

Italo Spa ha come principale azionista IntesaSanpaolo, che detiene il 19,2% delle quote, seguita da Generali col 14,6 e dal fondo Peninsula col 12,8%. Tragli azionisti più importanti c’è anche Luca Cordero di Monzemelo col 12,4%, e altri imprenditori come Punzo e Bombassei con quote inferiori al 10%. Il fondo americano Global Infrastructure Partners detiene asset per circa 40 miliardi di dollari, e al momento controlla l’aeroporto di Gatwick a Londra.

Foto copertina: ANSA/DEVIS ROSSO

TAG: Italo