Bonucci
|

Bonucci parla con Marotta della rottura con la Juve in TV

Bonucci ha dialogato in diretta TV con l’amministratore delegato della Juventus, Beppe Marotta, in merito al suo addio alla squadra bianconera. Durante il collegamento con la Domenica Sportiva successivo a Milan-Sassuolo il capitano dei rossoneri si è confrontato per la prima volta, in diretta TV, col più importante dirigente sportivo della squadra in cui ha militato per sette anni.

IL PRIMO DIALOGO IN TV TRA BONUCCI E MAROTTA SULL’ADDIO ALLA JUVENTUS

Leonardo Bonucci ha utilizzato toni di gratitudine nei confronti della Juventus, rimarcando come il recente Fifa Awards conseguito da lui sia stato conquistato grazie al lavoro di gruppo coi suoi compagni bianconeri. L’intervento di Bonucci è stato accolto con un largo sorriso da Beppe Marotta, ospite nello studio della Domenica Sportiva. Il difensore, che ha evitato polemiche, e ha rimarcato come un simile comportamento in pubblico non sarebbe “da signore”, ha comunque evidenziato problemi che hanno portato alla separazione con la Juve. Probabilmente si riferiva ai rapporti conflittuali con l’allenatore Massimiliano Allegri, visto che ha ringraziato più volte la dirigenza della società per come si è comportata con lui.  Durante i sette anni trascorsi alla Juve, e anche in riferimento al passaggio al Milan. Beppe Marotta ha salutato con simpatia Leonardo Bonucci, facendogli un grosso in bocca al lupo, ed evidenziando come il difensore sia andato via dalla Juve perché non si sentiva più realizzato professionalmente come in precedenza. Il trasferimento di Bonucci al Milan aveva creato molte polemiche l’estate scorsa, anche a causa delle voci su presunti liti, sempre smentite dalla società, su litigi tra il giocatore e altri compagni di squadra durante la finale persa contro il Real Madrid a Cardiff. Bonucci è andato al Milan dopo sette stagioni alla Juventus, in cui ha vinto sei scudetti e ha formato una linea difensiva molto forte, spesso riproposta in Nazionale, con Gianluigi Buffon in porta, e Andrea Barzali e Giorgio Chiellini al suo fianco.