Loris, respinta richiesta di perizia psichiatrica per Veronica Panarello

di Redazione | 04/12/2015

loris stival

Il Gup di Ragusa ha rigettato la richiesta di perizia psichiatrica su Veronica Panarello presentata dal legale Francesco Villardita nel corso dell’udienza che dovra’ decidere sul rinvio a giudizio della donna accusata di avere ucciso il figlio Loris Stival.

VERONICA PANARELLO, IL PROCESSO

Due le strade che il difensore aveva indicato: “Come integrazione probatoria con il 422 del codice di procedura penale”, con la perizia che sarebe rimasta agli atti dell’udienza preliminare; o come “incidente probatorio” che avrebbe cristallizzato la prova, entrando nel fascicolo di processo. Stamattina l’avvocato Villardita aveva depositato anche una sua consulenza medico-legale, a firma del professore Ricci, docente ordinario di medicina legale, sulla compressione e sulle legature del bambino ai polsi. “La richiesta di perizia psichiatrica – spiegava Villardita – e’ stata argomentata in particolare sul secondo capo di imputazione, sull’occultamento di cadavere, in riferimento ad anomalie comportamentali, su ricordi, amnesie”.