Leopolda 2015
|

Leopolda 2015: programma, ospiti, orari, titolo e scaletta della kermesse di Matteo Renzi

Leopolda 2015: calendario eventi, ospiti, orari e scaletta della manifestazione PD

Siamo arrivati alla sesta edizione. Ormai è un classico della politica, anche se quest’anno arriva con qualche settimana di ritardo. Stiamo parlando della Leopolda 2015, l’appuntamento con la kermesse legata a Matteo Renzi. Secondo appuntamento di governo, dopo che per anni, l’appuntamento alla stazione di Firenze è stato un grande appuntamento per coloro che erano “contro” il sistema. Come al solito, dunque, la manifestazione renziana si terrà alla Stazione Leopolda, per tre giorni, dal venerdì alla domenica.

SEGUI IL DISCORSO DI CHIUSURA DI MATTEO RENZI

> Aggiornamento: LEOPOLDA 2015: LA DIRETTA STREAMING del primo giorno della kermesse di Matteo Renzi. Con i commenti twitter dei nostri inviati a Firenze.

Aggiornamento del 11 dicembre: Eccoci arrivati alla prima giornata della Leopolda 2015, finalmente con qualche notizia in più sul programma di venerdì 11 dicembre, dedicato al passato della manifestazione e del renzismo. Sarà lo stesso Premier a raccontare cosa è accaduto dalla Prima Leopolda, quella del 2010, a quella odierna. Dal Palazzo Vecchio a Palazzo Chigi, arrivando fino alle riforme. Il tutto con l’ausilio di filmati e testimonianze.

Aggiornamento del 30 Novembre – È online il sito web della manifestazione di Firenze con tutte le info necessarie

Aggiornamento del 27 Novembre – Nella e-news di venerdì 27 Novembre Matteo Renzi ha svelato il titolo della Leopolda 2015: «La Terra degli Uomini». Il nome riprende un libro di Antoine de Saint-Exupery, autore de Il Piccolo Principe, che ha anche ispirato una omonima canzone di Jovanotti. Renzi, inoltre, ha svelato che la Leopolda si dividerà in tre parti «Ieri, oggi e domani»

LEOPOLDA 2015 LE DATE

Dopo un periodo in cui sembrava che anche quest’anno la Leopolda si sarebbe svolta tra fine ottobre e inizio novembre, qualche settimana fa è arrivato, improvviso, l’annuncio di Matteo Renzi: la Leopolda 2015 si terrà l’11, il 12 e il 13 dicembre: da venerdì a domenica. L’annuncio è avvenuto a Udine, a margine di un avvenimento. Il Premier lo ha comunicato con un video lanciato su Twitter da Alessandro Zuglian lo scorso 17 ottobre. In qualche modo ci troviamo davanti alla prima Leopolda “natalizia”, che si terrà infatti solo dieci giorni prima della Vigilia di Natale.

 

SEGUI LO SPECIALE DI GIORNALETTISMO: ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2016: LE COMUNALI CITTÀ PER CITTÀ

 

LEOPOLDA 2015 LE PASSATE EDIZIONI

La Leopolda nasce nel 2010, quando Renzi è da poco sindaco di Firenze, e il suo compagno di strada è quel Giuseppe Civati che recentemente ha lasciato il Partito Democratico a trazione Renziana. Nel 2011 la prima piccola svolta: Civati è già un ricordo, tanto da essere protagonista pochi giorni prima di un’altra iniziativa – con Debora Serracchiani – a Bologna, e sotto i riflettori c’è Giorgio Gori, ne king Maker dell’iniziativa. I rapporti con l’establishment del Pd è già pessimo,  lo scontro con la segreteria Bersani è giù a tutto campo, tanto che alla manifestazione viene contro-programmata un’iniziativa di Partito. Sarà una delle tradizioni  e  delle costanti: per ogni evento di Renzi & Co., nascerà un anti-evento della Ditta. Nel 2012 siamo davanti alla Leopolda delle Primarie: la manifestazione serve a lanciare il rush finale dello scontro con Pier Luigi Bersani, ma nelle primarie di dicembre Renzi sarà sconfitto. La Leopolda del 2013 è quella della rivincita. Renzi è il grande favorito del Congresso del Pd. I suoi avversari Gianni Cuperlo e Giuseppe Civati non sembrano in grado di impensierire l’allora sindaco di Firenze. È anche la Leopolda della consacrazione di Maria Elena Boschi, che diventa il volto della manifestazione. Dopo circa un mese, con Enrico Letta ancora al governo, Renzi vincerà con percentuali bulgare le primarie dell’8 dicembre. E’ il suo primo passo verso Palazzo Chigi. Siamo allo scorso anno, alla Leopolda del 2014. La prima Leopolda di “Matteo Presidente del Consiglio”. Una Leopolda di passaggio, che viene ricordata soprattutto per le polemiche innescate, come spesso accaduto, dalle parole di Davide Serra, tra i grandi sponsor del Presidente del Consiglio.

LEOPOLDA 2015 MARIA ELENA BOSCHI

In qualche modo Maria Elena Boschi rappresenta la Leopolda. Dal 2013 ne è sostanzialmente il volto e la mente organizzativa. Sul palco della stazione si può dire che sia avvenuta la sua consacrazione, dopo l’avventura delle primarie del 2012 e prima dell’avventura di governo che sarebbe arrivata nel 2014. Oggi, a due anni da quell’avvenimento, sul quel palco torna una Maria Elena Boschi diversa, più matura politicamente, ma che può vantare una serie di successi – a cominciare dall’Italicum per proseguire con il percorso di riforme costituzionali – sui quali in pochi erano disposti a scommettere dopo le sue prime apparizioni. Anche la Leopolda del 2016 è affidata principalmente all’organizzazione sua e del suo staff.

 

LEOPOLDA 2015 PROGRAMMA

Come al solito il programma della Leopolda si articola su tre giorni, dal venerdì sera, alla domenica all’ora di pranzo. Il giorno più “politico” è quello della domenica, giorno di conclusione della manifestazione,  che viene chiusa ovviamente da Matteo Renzi.  Di seguito potete trovare l’intervento conclusivo di Renzi alla scorsa Leopolda.

 

 

In realtà Matteo Renzi nella sua e-news di fine ottobre ha promesso numerosi cambiamenti rispetto alle scorse edizioni. Il Presidente del Consiglio scriveva:

La sesta edizione della Leopolda – che avrà qualche sorpresa e caratteristiche diverse rispetto agli anni passati (altrimenti che Leopolda sarebbe?) – si terrà dall’11 al 13 dicembre 2015. Non cambiano solo gli orari: si inizia venerdì verso cena, si finisce domenica a pranzo. Chi vuole partecipare sia fisicamente che suggerendo argomenti, stimoli, spunti può utilizzare la casella leopolda@matteorenzi.it Sono curioso di leggere le vostre proposte. Perché la Leopolda, come sempre, appartiene a chi ha idee e voglia di condividerle.

Nella E-News di venerdì 27 novembre Renzi ha precisato che la Leopolda 2015 inizierà venerdì alle ore 21 per finire alle ore 13 della domenica. Solitamente il venerdì è il giorno dell’arrivo, in cui iniziano i primi interventi. La serata viene aperta dai “conduttori”, che cambiano di anno in anno. Lo scorso anno a fare gli onori di casa furono Lorenza Bonaccorsi Edoardo Fanucci, Silvia Fregolent, Luigi Famiglietti. Accompagnata da una buona cena in piedi, la prima serata si svolge completamente sul palco. Lo scorso anno fu monopolizzata da Matteo Renzi, che fece saltare ogni scaletta, anticipando il suo intervento. Solitamente, è composta da una serie di interventi – caratterizzati da una durata molto breve – di ospiti molto interessanti, più di visione, che politici. Il sabato è il giorno tradizionalmente riservato ai “tavoli tematici”: sono un centinaio, divisi tra mattina e pomeriggio, ognuno dei quali portato avanti da un “responsabile”, che può essere un politico, un parlamentare, addirittura un ministro. In questo format, che potrebbe cambiare, solitamente Renzi rimane sul palco, trasformandosi in una sorta di Dj, collegandosi con una troupe che si sposta di tavolo in tavolo per raccontare quel che avviene e quel che viene proposto. La domenica il gran finale. Gli interventi politici, in crescendo fino all’intervento conclusivo di Matteo Renzi.

LEOPOLDA 2016: IL SITO WEB

Leopolda 2015  

 

Il sito della Leopolda di quest’anno sarà www.leopolda2015.it, appena comprato da Dotmedia, la società informatica di fiducia di Matteo Renzi. Per la precisione è stato acquistato, evidentemente sfidando la scaramanzia, il 17 novembre del 2015. Loepolda 2015

LEOPOLDA 2015 COME PARTECIPARE E COME ARRIVARE

La Leopolda, come molti sanno, oltre ad essere diventato il nome di una manifestazione, è anche – anzi soprattutto – un luogo fisico, una ex stazione ferroviaria. Dal sito stesso della Stazione, possiamo leggere come trovarla. IN TRENO Stazione ferroviaria Santa Maria Novella. Dista circa un chilometro: 5 minuti un taxi, 10 minuti in autobus con i numeri 1 e 9 (partenza da via della scala). IN AEREO Aeroporto Amerigo Vespucci di Firenze. La stazione leopolda è raggiungibile in taxi in 15/20 minuti. IN AUTO Autostrada a11 firenze-mare: uscita firenze nord. Autostrada a1, sia da milano/bologna, sia da napoli/roma: uscita consigliata firenze nord. si prosegue dall’uscita lungo viale guidoni e viale redi seguendo le indicazioni per il centro, in direzione di porta al prato. IN AUTOBUS linee: 1-9-12-16-17-26-27-80 fermata: Porta al Prato . IN TRAMVIA Da Via Alamanni (dietro Stazione Santa Maria Novella). Fermata: Leopolda (prima fermata). Chi invece volesse partecipare alla preparazione della Leopolda, con il proprio contributo di idee, può contattare lo staff di Matteo Renzi mandando una mail, come anticipato dal Premier nella sua e-news

Chi vuole partecipare sia fisicamente che suggerendo argomenti, stimoli, spunti può utilizzare la casella leopolda@matteorenzi.it

 

LEOPOLDA 2015: GLI OSPITI

La kermesse renziana è stata per anni una fucina di “nuovi volti” della politica italiana. Qui, anni fa, ha fatto una delle sue prime importanti apparizioni nazionali Davide Faraone, per esempio, oggi sottosegretario all’istruzione. Ma non solo. Alla ex stazione si è consolidato il ruolo politico della Boschi, ma sono apparsi anche vecchi e nuovi volti della politica italiana, ma anche dell’imprenditoria, o della finanza. Il più importante tra questi è sicuramente Davide Serra, famoso per essere entrato in polemica con i sindacati e anche e soprattutto con Pier Luigi Bersani, nel 2012. Nel video che segue un momento di tensione della Leopolda 5, quando Serra litigò con un collega giornalista VIDEO

Tra gli altri volti “storici” della Leopolda non possiamo non annoverare Giorgio Gori, ma anche Farinetti, patron di Eataly, Pif, famoso per il suo attacco al “ras” del PD siciliano Crisafulli; ma anche il neo Direttore Generale della Rai, Campo Dall’Orto, e Alessandro Baricco, forse autore di uno degli interventi più ispirati della kermesse renziana.

Solitamente, sugli ospiti della Leopolda, c’è un rigoroso silenzio fino all’ultimo momento. Per questa allaLeopolda 2015, accanto ad alcuni vecchi aficionados di questo palco, è lecito attendersi qualche volto nuovo. Tra questi i più “quotati” sono la prima donna italiana ad andare nello spazio Samantha Cristoforetti (l’anno scorso fu la volta dell’altro astronauta italiano Luca Parmitano), al nuovo direttore dell’Unità Erasmo D’Angelis, passando per – magari – per le due tenniste italiane protagoniste della finale degli Us Open: Roberta Vinci e Flavia Pennetta.