Fatoom Jassim: la ragazzina lapidata perché ha un profilo Facebook

di Redazione | 17/02/2014

A Raqqa infuria la battaglia tra oppositori di Assad, che vede schierati tutti contro i talebani dell’ISIS che nella città hanno seminato il terrore imponendo la legge talebana. E da Raqqa arrivano anche le orribili immagii della lapidazione di una giovane, colpevole di avere un account su Facebook.

raqqa 11

LAPIDATA –  L’ultima immagine orribile da Raqqa è di CNN, che presenta la storia di «Fatoom Jassim» raccontata in due immagini, la seconda decisamente impressionante, che mostrerebbero la sua barbara lapidazione. La sua colpa sarebbe stata quella di possedere un profilo su Facebook, a proposito dei pericoli che si corrono ad affidare la propria identità ai social network. La storia non ha altri riscontri, ma non sarebbe una novità

TUTTI CONTRO I TALEBANI – I membri dello Stato islamico (Da’ash) hanno fatto anche di peggio, al punto da disgustare e far insorgere tutti gli altri partecipanti alla guerra contro Assad, che ora danno loro la caccia e fanno guerra in tutto il paese. All’alleanza partecipano anche i qaedisti di Jabat al Nusra, segno che il livello di barbarie espresso dalla formazione che in questi ultimi mesi ha imposto la sua devastante presenza in Siria come in Iraq è intollerabile anche a tutti gli altri impegnati nella guerra santa sunnita.

LEGGI ANCHE: «Evacuate le donne e i bambini da Homs»

BARBARI ALLO SBARAGLIO – Gli uomini dell’ISIL non si sono fatti mancare niente, compresa la demolizione delle moschee sciite e l’imposizione dei costumi talebani a una popolazione secolarizzata e poco incline all’estremismo religioso. Non è mancato neppure l’arruolamento e l’indottrinamento forzato dei bambini e così hanno finito per alienarsi, in Siria come in Iraq, le simpatie di tutti.

ASSAD ASPETTA – La guerra scoppiata tra gli oppositori di Assad vede per ora l’alleanza anti-ISIL avanzare ovunque, anche se i talebani resistono e rispondono con determinazione pari al loro fanatismo. Raqqa era l’unica capitale provinciale in mano all’opposizione e probabilmente a battaglia finita il regime ne approfitterà per sferrare l’attacco decisivo, per ora la sua sofferta liberazione dai talebani procede per mano dell’opposizione e con essa ogni giorno si liberano nuove storie d’orrore.

 

Haha. Iran’s Fars News Agency: JN leader in #Raqqa, “Abu Anas Assaheebe” caught dressed as woman escaping to #Lebanon pic.twitter.com/MCIaTrVLre