No, Antonino Cannavacciuolo non ha mai detto di esser diventato ricco grazie ai bit coin

06/04/2020 di Enzo Boldi

Ancora una volta Antonino Cannavacciuolo è l’inconsapevole protagonista di una bufala che circola online. Non si tratta di un ingrediente dei suoi piatti stellati, ma di una fake news che riporta una sua dichiarazione che, in realtà, non è stata mai fatta. Il tutto per foraggiare una truffa legata al trading online mediante criptovalute. E per rendere più credibile questa falsa notizia, gli autori hanno utilizzato un metodo ormai classico: usare una pagina che, graficamente, ricorda molto da vicino i font e le dinamiche del sito ufficiale del quotidiano La Repubblica.

LEGGI ANCHE > I Nas nel bistrot di Antonino Cannavacciuolo a Torino? Il caso è stato archiviato

A denunciare la fake news è stato lo stesso giornale di Largo Fochetti. Sui social, infatti, circola la notizia con questo titolo: ‘Antonino Cannavacciuolo: entrate di 9,9 milioni di euro sono solo l’inizio’. Il testo è accompagnato dal sommario: «Antonino Cannavacciuolo rivela il suo lato oscuro» . E queste ombre sarebbero la ricchezza accumulata dallo chef stellato, e protagonista di Cucine da Incubo e Masterchef, attraverso il trading online con i bit coin.

Antonino Cannavacciuolo

Antonino Cannavacciuolo vittima di una fake news

«Ciò che mi ha permesso di avere successo è stato il fatto di aver approfittato rapidamente di quest’opportunità, senza alcuna esitazione. Al momento, ciò che mi fa guadagnare di più è un nuovo programma di trading automatico di criptovalute. Si tratta della più grande opportunità che io abbia mai visto in vita mia, e che può far guadagnare una fortuna rapidamente. Invito tutti ad approfittarne, prima che le banche la blocchino». Questo è quanto scritto all’interno dell’articolo bufala che riprenderebbe una dichiarazione fatta dallo chef a Domenica In. Parole ovviamente mai pronunciate.

La truffa

Ma non si tratta di una fake news fine a se stessa. All’interno dell’articolo falso, infatti, è contenuto un link che porta a una pagina truffa che tratta criptovalute, bit coin e trading online. Insomma, viene utilizzato un personaggio famoso, gli vengon fatte dire cose mai dette col solo scopo di foraggiare la propria truffa online.

Share this article