Nuovo malore per Angela Merkel. È il secondo episodio in otto giorni | VIDEO

di Enzo Boldi | 27/06/2019

Angela Merkel
  • Dopo quanto accaduto la scorsa settimana, Angela Merkel ha avuto un nuovo malore in pubblico

  • La cancelliera tedesca ha iniziato a tremare durante una cerimonia istituzionale

  • Il suo staff, però, conferma la sua presenza al G20 di Osaka

L’episodio della scorsa settimana era stato ridimensionato dietro l’etichetta di «disidratazione». Otto giorni dopo, però, un nuovo malore ha colpito Angela Merkel nel corso di un evento pubblico. La cancelliera tedesca, durante la cerimonia per la nomina della nuova ministra della Giustizia tedesca Christine Lambrecht nella sede della presidenza della Repubblica, ha iniziato nuovamente a tremare davanti agli occhi di tutti i presenti e delle telecamere.

I partecipanti all’evento, vedendo Angela Merkel in difficoltà, le hanno offerto un bicchiere d’acqua (consci anche di quanto dichiarato otto giorni fa in occasione del primo malore), ma la cancelliera ha rifiutato ed è andata avanti fino al termine della cerimonia nella presidenza della Repubblica tedesca.

 

Secondo malore in pochi giorni per Angela Merkel

Due episodi in otto giorni, dunque, dopo il primo avvenuto durante la visita del capo di stato ucraino Volodymyr Zelensky. Il suo staff, anche questa volta, ha sminuito l’episodio e ha confermato che già oggi è prevista la partenza di Angela Merkel in direzione Giappone per partecipare al G20 di Osaka: «Tutto avrà luogo come pianificato, la cancelliera sta bene» ha detto la portavoce Steffen Seibert ai giornalisti.

Confermata la sua presenza al G20 di Osaka

L’episodio di questa mattina, secondo quanto riportato da alcuni media tedeschi – sottolineando come dopo giorni di caldo torrido la temperatura stamani era più fresca in Germania – è durato circa un paio di minuti durante i quali Angela Merkel ha unito le braccia davanti a sé tentando di mantenere il controllo e dissimulare il suo malore. Dopo aver rifiutato il bicchiere d’acqua, le sue condizioni sono sembrate migliorie e si è presentata regolarmente in Parlamento.

(foto di copertina:  Kay Nietfeld/dpa)