Perché tutti stanno parlando di Among us

Il nuovo videogioco del momento, molto apprezzato tra i giovani

24/10/2020 di Enzo Boldi

Among Us

Il fenomeno Fortinte rischia seriamente di essere superato da un nuovo arrivato: Among Us. Il mondo dei videogiochi offre sempre nuovi spunti che rinvigoriscono il mercato e attirano l’attenzione dei più giovani. E ora, con la pandemia che ha costretto molte persone all’isolamento in casa senza poter frequentare i propri amici, un semplice gioco online uscito nel 2018 ha iniziato a dominare le scene.

LEGGI ANCHE > Il video dell’uccisione di Soleimani che in realtà è un videogioco

Uniti anche se distanti. Perché la pandemia ha avuto un ruolo fondamentale nella crescita e nelle diffusione di Among Us. Nato nel giugno del 2018 da una piccola casa produttrice indipendente, il suo successo inaspettato è arrivato solo qualche mese fa con una diffusione a livello Mondiale. Gli ultimi dati parlano di oltre 85 milioni di download e di centinaia di migliaia di utenti collegati da tutto il mondo per partecipare a questo gioco multiplayer. E anche in Italia, adesso, tra i giovani della Generazione Z non si parla d’altro.

Among Us: cos’è e perché ha un grande successo

I suoi punti di forza sono la semplicità e l’immediatezza che riportano alla mente i primi videogiochi diffusi sulle piattaforme domestiche o nelle sale giochi. Il tutto, però, declinato e declinabile su pc e smartphone, allargando la platea di giovani utenti che hanno scelto Among Us come passatempo ideale nel periodo di lockdown, quando le interazioni fisiche sociali erano sconsigliate (e vietate) in molti Stati del Mondo.

Un meccanismo semplice e una grafica quasi Vintage

Among Us sembra essere un gioco da tavolo, ma spostato sulla rete in modo da coinvolgere partecipanti da tutto il mondo. Si gioca in modalità multiplayer, dai 4 ai dieci giocatori, ed è ambientato in una base spaziale. Attraverso una serie di compiti da svolgere, si deve cercare di svelare chi tra i partecipanti è stato incaricato di essere l’impostore. I buoni svolgeranno compiti di manutenzione, i cattivi impostori cercheranno (in gran segreto) di manomettere la base spaziale. L’obiettivo è quello di individuare chi, all’inizio del gioco, riceve l’etichetta segreta di impostore. E il tutto prevede una grande interazione sociale online: i partecipanti, infatti, potranno dialogare e confrontarsi per individuare i cattivi. Insomma, un gioco nato nel 2018 ma esploso nel 2020, l’anno in cui la socialità è stata messa a repentaglio dalla pandemia.

(foto di copertina: da Among Us, su AppStore)

Share this article
TAGS