Toninelli dice che su Alitalia «sta lavorando intensamente»

di Enzo Boldi | 12/06/2019

Alitalia
  • Danilo Toninelli ha assicurato di star "lavorando intensamente" per il futuro di Alitalia

  • Non prende posizione sulle parole e l'auspicio di Salvini da Bruno Vespa

  • Nel frattempo Atlantia smentisce, di nuovo, un suo coinvolgimento nella NewCo

Dopo l’ironia per il Toninelli concentrato, un’altra dichiarazione del Ministro delle Infrastrutture e dei trasporti rischia di diventare virale. A margine di un evento organizzato dalle Ferrovie di Stato (Fs), ha risposto a qualche domanda dei cronisti sul futuro di Alitalia, il cui dossier è sulla sua scrivania al Mit e su quella di Luigi Di Maio al Mise. Non ha dato indicazioni, né fatto alcun nome – come invece aveva azzardato martedì sera Matteo Salvini, ospite di Bruno Vespa alla trasmissione ‘Porta a Porta’ -, ma ha assicurato di star lavorando intensamente per arrivare a una soluzione nel minor tempo possibile.

LEGGI ANCHE > Salvini a ‘Porta a Porta’ fa il tifo per l’ingresso di Atlantia in Alitalia

«Stiamo lavorando, stiamo lavorando intensamente». Queste le poche parole pronunciate da Danilo Toninelli al termine di un evento delle FS rispondendo alle domande dei giornalisti che lo avevano interrogato sullo stato della trattativa e sull’accelerazione paventata da Matteo Salvini. Nessun nome e nessun dettaglio, dunque, dopo che le parole del leader della Lega avevano portato a nuove critiche nei confronti della scelta di Atlantia come «partner naturale» per il futuro di Alitalia. D’altronde è meglio rimanere nell’ombra e non svelare tutte le carte del proprio mazzo per una situazione così delicata che va avanti da tanto, troppo tempo.

Toninelli dice di star lavorando intensamente per il futuro di Alitalia

E anche lo stesso gruppo Atlantia (che controlla Autostrade per l’Italia) della famiglia Benetton ha tenuto a smentire l’auspicio fatto da Matteo Salvini davanti alle telecamere di Rai1. «Ribadiamo che sulla vicenda Alitalia la sua posizione (quella di Atlantia, ndr) non è cambiata rispetto alle ripetute dichiarazioni pubbliche del CEO Giovanni Castellucci. Nessun fondamento quindi possono avere notizie circa presunti accordi, ancorché preliminari, per una eventuale partecipazione alla newco Alitalia».

Atlantia smentisce l’auspicio di Salvini

L’azienda, le cui quote di maggioranza appartengono alla famiglia Benetton accusata fortemente dallo stesso Toninelli (e non solo) per il disastro del crollo del Ponte Morandi – anche se le concessioni sono ancora là, nonostante le ‘promesse’ di Luigi Di Maio&Co. -, ha ribadito che «pur essendo molto attenta al futuro di Alitalia in considerazione della sua importanza per Aeroporti di Roma, attualmente Atlantia è già impegnata in Italia su numerosi e complessi fronti».

(foto di copertina: ANSA/GIUSEPPE LAMI)