La Figc approva le linee guida per il calcio italiano: sì all’algoritmo, ai playoff e ai playout

di Enzo Boldi | 08/06/2020

Algoritmo

Era prevedibile fin dalla vigilia, dato che i numeri nel Consiglio Federale erano già ben delineati. Ora, però, è arrivata l’ufficialità: la Figc ha approvato i piani di emergenza qualora i campionati di calcio dovessero fermarsi nuovamente per colpa del Coronavirus. Via libera a quel famoso e tanto discusso algoritmo (piano C) e anche ai playoff e playout (piano B). Il tutto servirà per delineare le posizioni finali nelle classifiche dei campionati: dai piazzamenti in Champions ed Europa League, fino alle retrocessioni.

LEGGI ANCHE > La Serie A non è ancora ripresa ma già ci sono tanti infortunati: la lunga lista

Le posizioni erano note fin dai giorni scorsi. La linea del presidente della Figc Gabriele Gravina è passata abbondantemente, con 18 voti. Solamente tre, quelli rappresentati dal peso della Lega di all’interno del Consiglio Federale, hanno espresso parere contrario. La classifica seguendo un algoritmo matematico – che si basa su una proiezione tra i punti ottenuti nelle gare disputate in base a partite in casa e trasferta – diventa il piano B in caso di stop definitivo alle competizioni. Si tratta del piano C da attuare solo in caso di sospensione senza margine per poter procedere con play-off e play-out.

Algoritmo in classifica, arriva il sì della Federcalcio

La Lega di A, dopo la proposta del Presidente del Cagliari Tommaso Giulini, aveva chiesto un blocco delle retrocessioni dalla Serie A alla Serie B. Insomma, nessuna promozione dalla cadetteria – altrimenti si arriverebbe a un’impossibile Serie A a 22/23 squadre – e un campionato concluso con quelle posizioni cristallizzate (ovviamente in caso di un ulteriore e definitivo stop. Ma questa linea aveva già sollevato molte polemiche che sono culminate con il voto di oggi durante il Consiglio Federale della Figc a Roma.

Come funzionerà in caso di stop

Adesso, dunque, qualora il campionato di calcio dovesse fermarsi, la classifica terrà contro di quell’algoritmo per indicare le qualificate alle prossime Coppe Europee e le squadre retrocesse dalla Serie A alla Serie B. Lo scudetto, da quanto trapelato, non dovrebbe essere consegnato in caso di ulteriore stop.

Le promozioni dalla C

Nel corso dello stesso Consiglio Federale è stata ratificata la decisione sulla Serie C: le tre squadre al vertice dei rispettivi gironi (Monza, Reggina e Vicenza) sono state promosse in Serie B. Il campionato, per quel che riguarda la terza categoria, non riprenderà.

(foto di copertina: da Pixabay)

TAG: Figc, Serie A