Alfredo Cerruti è morto, addio al fondatore degli Squallor

Aveva 78 anni

di Redazione | 18/10/2020

Alfredo Cerruti

Era una delle voci più dissonanti e divertenti del Novecento. Il mondo della musica e dell’arte italiana dà il suo addio ad Alfredo Cerruti, il fondatore degli Squallor. L’amico di Cerruti, Natalino Candido, ha lasciato un lapidario messaggio sul gruppo Facebook che unisce tutti i fan degli Squallor: «Alfredo Cerruti: un altro pezzo di storia discografica, di amicizia: è l’ultimo degli Squallor. Ci ha lasciato. Ciao Alfredo».

LEGGI ANCHE > Chi è Giancarlo Bigazzi, i cantanti ricordano in tv la mente di Montagne verdi

Alfredo Cerruti, l’ultimo degli Squallor: il cordoglio del mondo dello spettacolo

Gli Squallor furono fondati a fine anni Sessanta, inizio anni Settanta. Hanno rappresentato una piacevole novità nel panorama della musica italiana, sia per le soluzioni artistiche, sia per i testi delle loro canzoni, caratterizzati sempre da elementi espliciti e da frasi piuttosto arzigogolate, fino a sfiorare il paradosso. Alfredo Cerruti, uno dei fondatori insieme a Bigazzi, Pace e Savio aveva 78 anni.

Il mondo dello spettacolo ha già iniziato, da questa mattina, a lasciare dei messaggi di cordoglio per la scomparsa dell’artista che, nel corso della carriera, è stato anche autore televisivo, lavorando con Renzo Arbore e con gli autori delle prime edizioni del millennio di Domenica In.