Alex Zanardi si è svegliato

di Redazione | 21/07/2020

come sta Zanardi

A un mese dall’incidente in provincia di Siena, Alex Zanardi ha abbandonato il reparto di terapia intensiva del Policlinico Santa Maria Alle Scotte della città toscana. Il campione paralimpico è stato trasferito in un centro di riabilitazione, dove potrà procedere con la terapia per il recupero delle funzioni neurologiche. Una notizia che è arrivata inattesa, dopo che l’ex pilota di Formula 1 (quattro ori olimpici in handbike tra Rio e Londra) è stato sottoposto a ben tre interventi chirurgici nelle ultime settimane, in seguito a un incidente stradale. I primi interventi sono stati

LEGGI ANCHE > Incidente Alex Zanardi, la commozione dell’amico: «Ho visto una cosa che mai avrei voluto vedere»

Alex Zanardi risvegliato dal coma, ora passerà alla riabilitazione

Al momento, i suoi parametri cardio-circolatori sono stabili e, per questo motivo, i medici dell’ospedale di Siena hanno provveduto a un recupero delle sue funzioni e all’interruzione della sedazione, dopo oltre un mese dal primo ingresso nel reparto di terapia intensiva. La situazione complessiva, dunque, sembra essere in netto miglioramento, con Zanardi che potrà iniziare progressivamente e coscientemente a riprendere il suo percorso verso la guarigione.

«I nostri professionisti – ha spiegato il direttore generale dell’azienda ospedaliero-universitaria Valter Giovannini – rimangono a disposizione di questa straordinaria persona e della sua famiglia per le ulteriori fasi di sviluppo clinico, diagnostico e terapeutico, come sempre accade in questi casi».

Alex Zanardi risvegliato, le tappe del ricovero a Siena

Quella del 21 luglio è stata l’ultima giornata di Alex Zanardi presso l’ospedale di Siena. Nei primi giorni era stato sottoposto a due interventi chirurgici per assorbire il colpo durissimo che il campione aveva ricevuto alla testa, dopo lo scontro con un camion. Successivamente, era stato sottoposto anche a un terzo intervento per la ricostruzione cranio-facciale. Anche quest’ultimo intervento era stato interpretato come un timido segnale di miglioramento. Nei giorni scorsi, la famiglia aveva chiesto di non diffondere ulteriori notizie sullo stato di salute di Alex Zanardi a meno che non fossero emersi passi in avanti significativi.

E quello che riguarda l’uscita dall’ospedale di Siena con il relativo trasferimento in un centro di riabilitazione lo è certamente. Una battaglia che Zanardi può ancora vincere. L’ennesima.