Roberto Giachetti candidato sindaco elezioni roma 2016
|

Roberto Giachetti: chi è il candidato sindaco PD alle elezioni Roma 2016

Roberto Giachetti: chi è il candidato sindaco alle elezioni Comunali Roma 2016

Roberto Giachetti sarà candidato del centrosinistra a Roma alle elezioni Comunali 2016. Ma se la vittoria alle primarie era attesa, va sottolineato come sia arrivata dopo una sfida con Roberto Morassut che è stata vera. Una vittoria larga, più larga di quanto non fosse nelle previsioni. Roberto Giachetti era il candidato “renziano” in queste primarie 2016, fortemente voluto dal premier Matteo Renzi nell’agone capitolino per risollevare le sorti del Pd dopo i guai di Mafia Capitale e la complicata gestione della fine dell’esperienza della Giunta Marino. Ora sarà lui a sfidare gli altri candidati alle prossime elezioni Comunali Roma 2016, con l’obiettivo di riconquistare il Campidoglio.

LEGGI > RISULTATO PRIMARIE ROMA 2016

 

ROBERTO GIACHETTI CANDIDATO SINDACO ELEZIONI ROMA 2016: IL PROGRAMMA

Quella di Roberto Giachetti sarà una lunga campagna fino alla data elezioni Comunali 2016 (probabilmente il 5 giugno, deciderà il Viminale). Il nodo principale sarà quello delle liste da costruire: «Voglio parlare forte e chiaro al PD. Si deve fare una lista di persone pulite e senza sospetti. Perché i romani un’altra occasione non ce la daranno e hanno pure ragione. Voglio mandare un messaggio a chi intende salire sul carro del vincitore: non vi affannate. In giunta porterò soltanto persone oneste».

Prima delle primarie non erano mancate le polemiche sul possibile appoggio delle truppe cammellate di Denis Verdini: «Ma davvero pensate che sia Verdini il problema dei romani e non l’albero che cade sulla Laurentina o i topi in città?», aveva contrattaccato.

ROBERTO GIACHETTI, LA CAMPAGNA ELETTORALE E I NODI LISTE E ALLEANZE

Ora il tema delle liste e delle alleanze sarà prioritario. A partire dal rapporto con Sel-Sinistra Italiana, che ha strappato e candiderà Stefano Fassina. Più volte Roberto Giachetti ha invitato Sel a rientrare all’interno della coalizione, ma dal partito di Vendola e Fratoianni la rottura non sembra sanabile. A pesare sono pure le antipatie reciproche: «Da quando mi sono candidato ho sempre tenuto aperto il dialogo con Sel e SI. Ho ricevuto spesso insulti e derisione. Mi dispiace, ma se questa è la risposta che mi da il ceto politico certo non verrà meno da parte mia l’accorato appello al popolo di Sel», è stato il messaggio lanciato dal vincitore delle primarie.

ROBERTO GIACHETTI

Quella di Giachetti è stata comunque un vittoria larga, sulla quale però pesa l’ombra dell’affluenza bassa (42mila circa), con un calo del 50% rispetto alle primarie che incoronarono Marino.Ora per Giachetti inizia ora la sfida più complessa: recuperare il rapporto del Pd con la città e costruire programma e liste per il Campidoglio, per risollevare le sorti del Pd dopo i guai di Mafia Capitale e la complicata fine dell’esperienza Marino. L’appuntamente principale, da non fallire, restano le “secondarie”: le elezioni Roma 2016. Con un solo obiettivo. Riconquistare il Campidoglio.

ROBERTO GIACHETTI E I SONDAGGI

In base ai sondaggi, Roberto Giachetti è dietro Virginia Raggi, grande favorita per le Comunali:


sondaggi-roma-2016

 

ROBERTO GIACHETTI E L’IPOTESI BALLOTTAGGIO: I SONDAGGI

Virginia Raggi sarebbe in grande vantaggio, sondaggi alla mano, anche in caso di ballottaggio

sondaggi-roma-2016-raggi-giachetti