Ci sarà anche un «esorcismo» sulla statua del fauno criticata da Pillon

di Redazione | 09/05/2019

Vergato
  • La statua del fauno di Vergato era stata criticata dal senatore leghista Pillon

  • Ci vedeva un "satanasso col pene eretto"

  • Per la giornata di oggi, previsto anche un presunto esorcismo

Il clamore mediatico suscitato dalla statua di Vergato, un piccolo comune nel centro dell’appennino bolognese, non si ferma. Anzi, se possibile, raddoppia. Dopo le critiche del senatore della Lega Simone Pillon che ci aveva visto un «satanasso con il pene eretto» e dopo una raccolta firme che ne voleva la rimozione (anzi, la colata di cemento, come annunciato dallo stesso senatore leghista), è arrivata anche la notizia di una sorta di esorcismo che verrà effettuato sull’opera.

LEGGI ANCHE > La bufala condivisa da Pillon sulla statua del «satanasso col pene eretto» di Vergato

Vergato, il presunto esorcismo sulla statua del fauno che non piace a Pillon

Il sindaco della cittadina Massimo Gnudi e l’artista che l’ha realizzata Luigi Ontani sono increduli. Eppure, un diacono di 52 anni – Davide Fabbri – ha annunciato che nella giornata del 9 maggio terrà un rito purificatore ai piedi della statua.

«La mia missione è chiudere la porta a Satana – dice a Repubblica -. Lo zoccolo del fauno, le corna, l’occhio all’altezza dell’ombelico e la virilità sotto forma di ramo stillante sono chiari simboli satanici e l’artista è sicuramente un satanista». Per portare a termine quello che lui chiama esorcismo, si recherà ai piedi della statua intorno alle 11 di mattina, con una preghiera mariana, acqua benedetta e sale.

Il commento dell’artista, che con la sua statua ha voluto rappresentare una allegoria del fiume Reno, è pungente: «Ho sempre lavorato su allegorie e immaginazione – afferma – questi sono barbari e primitivi. Se vogliono credere anche ai gatti neri facciano pure».