Tinto Brass ricoverato in ospedale: «È in terapia intensiva»

di Gaia Mellone | 10/07/2019

Tinto Brass vittima di un malore nella notte di lunedì: il regista 86enne sarebbe stato ricoverato d’urgenza nell’ospedale Sant’Andrea di Roma, secondo quanto riportato da Il Corriere della Sera. Ora si troverebbe nel reparto di terapia intensiva.

LEGGI ANCHE > Tinto Brass: «A 84 anni sposo Caterina: staccherà la spina quando sarò in condizione irreversibile»

Tinto Brass ricoverato in ospedale: «È in terapia intensiva»

Il regista maestro del cinema erotico italiano Tinto Brass ha avuto un malore grave lunedì sera, nella villa di Isola Farnese dove vive da diversi anni. Lo racconta al Corriere della Sera la moglie Caterina Varzi. «Fino all’ora di cena tutto bene, poi gli è salita la febbre e alla fine ho dovuto chiamare un’ambulanza perché stava male» ha dichiarato la donna alla testata giornalistica, spiegando che ora il regista «si trova in terapia intensiva, la prognosi è ancora riservata. Stanno facendo degli accertamenti, si tratta di un momento delicato e deve stare sotto osservazione». Tinto Brass aveva già avuto gravi problemi di salute nel 2010 quando venne ricoverato per emorragia cerebrale: al suo risveglio aveva completamente perso la memoria, poi recuperata in pieno. Stando a quanto Caterina Varzi, sua moglie dall’agosto di due anni fa, ha raccontato sempre parlando con il Corriere, Tinto Brass stava lavorando a una nuova versione di Paprika, un suo film erotico degli anni Novanta.

(Credits immagine di copertina: ANSA/ CLAUDIO ONORATI)