Il Signore Degli Anelli: Il budget mostruoso da oltre 500 milioni, più di Game of Thrones e Netflix

Da qualche giorno girano cifre, ancora non confermate, sul budget mostruoso messo in campo da Amazon per “Il Signore Degli Anelli”. Ma sono cifre davvero così assurde? Vediamo i costi di produzione di HBO e Netflix per un confronto.

Reuters ha deciso  di pubblicare, qualche giorno fa, una serie di documenti interni Amazon da cui si evince il metodo con il quale il colosso presieduto da Bezos, calcola la convenienza o meno di una serie TV, basandola sul costo per abbonato. Se non si arriva proprio alla determinazione finale, possiamo per esempio vedere che “The Man In The High Castle” prima stagione, è costato 72 milioni di USD e ha portato circa 1,15 milioni di nuovi utenti Prime e un costo per abbonato prime di circa 63 dollari, quindi al di sotto del costo di 99 dollari che i clienti prime USA pagano ogni anno, numeri che hanno reso quasi automatico il rinnovo per la seconda stagione. Briciole della cifra monstre prevista per “Il Signore degli Anelli”.
gollum il signore degli anelli
Se dunque il calcolo si basasse per ipotesi su questo parametro anche per determinare il ritorno economico per la serie prequel  de “Il Signore Degli Anelli“, allora le cifre sarebbero perlomeno triplicate. Pare infatti che Amazon abbia deciso di investire altri 500 milioni di dollari per lavorare su 2 stagioni della serie TV basata sui lavori di J.R.R Tolkien. A questo va aggiunto anche il costo dei diritti acquisiti da Amazon che si aggirano sui 250 milioni.
Amazon Prime si aspetta quindi di arrivare a oltre 3,5 milioni di abbonati Prime nuovi per rientrare del budget investito per la serie “Il Signore Degli Anelli” che a detta di tutti, dovrebbe essere il fiore all’occhiello del catalogo.
Ma Amazon non sta puntando solo sull’adattamento televisivo dei romanzi di Tolkien per sfondare definitivamente nel mondo delle serie TV. A riprova si ciò ci sono i quasi 5 miliardi di dollari investiti nel settore televisivo, uno dei settori nei quali il colosso dell’e-commerce ha maggiormente puntato. Anche aver strappato a NBC entertainment il presidente Jennifer Salke, ora a capo di Amazon Studios, è il segno di come l’interesse per il settore televisivo non sia per nulla passeggero.

Vai a pagina 2 per ulteriori informazioni sul confronto tra Amazon, HBO e Netflix!

Share this article