Blindspot 3: Michelle Hurd tornerà a vestire i panni di Shepherd

Clamorosa news sugli ultimi due episodi della terza stagione di Blindspot: l’attrice Michelle Hurd tornerà ad interpretare la spietata Shepherd

 
Fra la cattura di Hank Crawford e la resa dei conti tra Jane e Roman, i presupposti per un finale di stagione esplosivo per Blindspot ci sono tutti. La serie, con protagonisti Jaimie Alexander e Sullivan Stapleton, non è ancora stata rinnovata dalla NBC per una quarta stagione (la decisione verrà presa entro lunedì 14 maggio) ma gli ultimi due episodi, probabilmente, risponderanno a tutte le domande ancora senza risposta, chiudendo così un cerchio. Per farlo, la produzione ha deciso di calare un asso sorprendente: dopo Borden, anche Shepherd è pronta a tornare.
Blindspot
Blindspot 3: Michelle Hurd tornerà a vestire i panni di Sheperd

Ad annunciarlo è stato il creatore e produttore esecutivo di Blindspot, Martin Gero, nella rubrica ”Spoiler Room” di Entertainment Weekly, anticipando che il personaggio di Sheperd tornerà già nell’episodio di domani. Ecco le sue parole:

”Il ritorno di Sheperd sarà sorprendente ed emotivo. Sono molto felice di riavere Michelle Hurd in Blindspot. Vedrete alcuni flashback che ci faranno capire dove si trova in questo momento Shepherd. Di certo, non è un bel posto. Questi ultimi due episodi saranno pazzeschi. Tante cose verranno spiegate.”

Segui la pagina Blindspot Italia per restare sempre aggiornato!

La sinossi della serie: Un borsone viene lasciato incustodito a Times Square. Al suo interno una donna si risveglia completamente nuda, ricoperta di tatuaggi e priva di qualsiasi ricordo. Non sa chi è, da dove viene e chi sia stato a farle quei tatuaggi. Uno di questi tatuaggi la collega all’FBI dato che è il nome di un agente speciale, ovvero Kurt Weller. La donna, chiamata successivamente Jane Doe, viene affidata all’FBI e tramite la risoluzione di alcuni tatuaggi, Jane, insieme alla squadra composta dall’agente Weller, Edgar Reade, Tasha Zapata e Patterson, risolve diversi crimini e successivamente smantella qualcosa di molto più grande, chiamato “Sandstorm”.

Share this article