San Valentino di calcio, storie di amori che càpitano e altre che capitàno

di Enzo Boldi | 14/02/2019

San Valentino Hamsik e Icardi
  • A San Valentino si celebra l'amore, ma nel calcio il sentimento svanisce

  • I casi che riguardano Marek Hamsik e Mauro Icardi sono emblematici

  • L'ex capitano azzurro ha salutato tutti ed è volato in Cina, quello dell'Inter sta chiudendo le porte del cuore ai nerazzurri

San Valentino, la festa dell’amore, degli innamorati e dei legami sentimentali più veri e forti. Il 14 febbraio è universalmente celebrato come il giorno in cui le coppie festeggiano la loro unione e la loro felicità nello stare insieme. In molti sostengono che non serva una data sul calendario per ribadirsi e gridarsi in faccia i propri sentimenti, ma sta di fatto che ormai si tratta di una vera e propria istituzione. Alla vigilia del giorno dell’amore, però, appare evidente come nello sport – anzi, nel calcio – non ci sia spazio per i sentimenti. I casi più emblematici sono quelli di due capitani: Marek Hamsik e Mauro Icardi.

LEGGI ANCHE > Icardi non convocato e Wanda Nara cancella la foto con la maglia dell’Inter

San Valentino di calcio, storie di amori che capitano e poi finiscono

‘Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano’, cantava Antonello Venditti in una canzone diventata un mainstream dei cuori infranti (e non solo) di San Valentino. Un brano che si addice anche alla storia di Marek Hamsik. È ufficiale il suo passaggio ‘ai cinesi’ del Dalian Yifang per 20 milioni di euro (pagabili in due rate) dopo un lungo tira e molla tra il club di Aurelio De Laurentiis e la società che milita nella Super League. E proprio il presidente azzurro ha saluto quest’oggi l’ormai ex capitano tenendo aperte le porte per un suo futuro ritorno.

 

San Valentino non è il santo patrono dei calciatori innamorati

Un ‘Non escludo il ritorno’, citando un altro brano di un altro mostro sacro della musica italiana come Franco Califano. E se per Hamsik le porte resteranno aperte, sembrano chiudersi quelle di Appiano per Mauro Icardi. Anche lui è, ormai, un nuovo ex capitano, dopo la revoca della fascia decisa dai vertici dell’Inter per le tensioni sul rinnovo di contratto. La decisione, la comunicazione via Twitter, l’ammutinamento (al contrario) e l’assenza dalla lista dei convocati per la gara di Europa League contro il Rapid Vienna.

‘Pensavi solo ai soldi, soldi, soldi’

Ma dietro questo amore agli sgoccioli a San Valentino, sembra essercene uno ancora più grande: quello per la moglie-agente Wanda Nara. Proprio l’ex modella argentina è stata la causa di questa frattura tra l’Inter e Icardi, con un tira e molla che va avanti da mesi sulle cifre del rinnovo e la clausola rescissoria. Oggi l’attaccante, mentre i suoi compagni si trovano a Vienna per i sedicesimi di finale, è arrivato ad Appiano per fare fisioterapia al ginocchio. Il tutto è stato testimoniato da una storia su Instagram. Dell’infortunio, in realtà, non si sapeva nulla e i maligni parlano di tattica per evitare la convocazione anche per la gara di campionato contro la Sampdoria. Questo sembra essere il più tipico degli amori vissuti come un ottovolante, che pian piano si sta spegnendo. E, per citare un tormentone del momento, anche a San Valentino c’è gente che pensa solo ai ‘Soldi soldi soldi’.

(foto di copertina:ANSA/DANIEL DAL ZENNARO + ANSA/SIMONE ARVEDA)