Salvini canta, o almeno ci prova, con Al Bano | VIDEO

di Enzo Boldi | 21/12/2018

  • Matteo Salvini ha pubblicato un video con i dettagli del suo incontro con Al Bano

  • I due hanno intonato (o almeno provato a farlo) Felicità e Nel Sole, due grandi successi del cantante di Cellino

  • Alla fine la consegna del regalo: una prestigiosa bottiglia di vino delle Tenute Carrisi

Dopo la prestazione canora, non proprio esaltante, al Maurizio Costanzo Show, Matteo Salvini è tornato a cantare in pubblico. Questa volta, però, in un duetto di eccezione con Al Bano Carrisi. L’incontro dei giorni scorsi, quindi, ha partorito un piccolo video – condiviso dallo stesso ministro dell’Interno sul proprio profilo Facebook – nel quale i due intonano (anche se Salvini appare impacciato e timoroso di fronte alla potenza dell’ugola di Al Bano) le parole di due grandi successi: «Nel sole» e «Felicità».

LEGGI ANCHE > La bufala di Vasco Rossi contro Salvini per Albachiara | VIDEO

Salvini, a differenza di quanto mostrato da Maurizio Costanzo – in un remake di quanto già proposto nel lontano 2014 – con la sua esibizione sulle note di Albachiara di Vasco Rossi, appare intimorito e anche un non attendo conoscitore delle canzoni del suo compagno di duetto. Non tira quasi mai fuori la voce, nonostante le sollecitazioni di Al Bano e, come si vede dal labiale strascicato, sbaglia anche alcune parole dei due più grandi successi del cantante di Cellino San Marco.

Il duetto Salvini-Al Bano. Meglio quelli con Romina

Due minuti e 16 secondi di video che sintetizzano l’incontro della strana coppia Salvini-Al Bano. Dalla musica, alla performance live passando per la lunga chiacchierata sul divano bianco, fino ad arrivare all’omaggio fatto dal cantante al ministro: una prestigiosa bottiglia di Bacchus Primitivo pugliese, uno dei migliori vini prodotti dalla Tenuta di Albano Carrisi. Ma quel che resta, come sottolineato dallo stesso ministro su Facebook, è il tentativo di duetto rivedibile, soprattutto paragonandosi con la poderosa voce di Al Bano.

(foto di copertina e video da profilo Facebook di Matteo Salvini)