Cuneo, studenti hanno fatto il saluto fascista durante la settimana della memoria

di Redazione | 08/04/2019

saluto fascista
  • Sei studenti del liceo De Amicis di Cuneo hanno fatto il saluto romano

  • Sono stati sospesi dalla preside per sei giorni

  • Ecco come sconteranno la loro punizione

Hanno fatto il saluto fascista davanti a un manifesto di Lager SS, che stava nell’aula magna della scuola De Amicis di Cuneo in occasione di una mostra allestita per la settimana della memoria, quella che ricorda le vittime dell’olocausto degli ebrei per mano nazista. Sei ragazzi del liceo De Amicis di Cuneo sono stati immortalati con il braccio teso, in una posa inequivocabile. L’episodio è avvenuto nel mese di febbraio. Nelle scorse settimane, questa foto ha fatto il giro delle chat su WhatsApp ed è stata vista anche da professori e dalla preside Mariella Rulfi.

Saluto romano in una scuola di Cuneo: sospesi

Questi ultimi hanno deciso per la sospensione dei sei alunni che, adesso, seguiranno una sorta di percorso educativo ad hoc per quanto fatto tra i corridoi della propria scuola. Cuneo, città medaglia d’oro per la Resistenza, si trova ad affrontare una nuova generazione che non conosce – o che almeno sembra ignorare – la sua storia.

Il percorso per gli studenti che hanno fatto il saluto fascista

Per questo motivo, il percorso scelto per i sei giorni di sospensione non è affatto scontato. È stata scelta infatti una punizione non passiva: al contrario, i sei ragazzi dovranno andare all’Istituto storico della Resistenza di Cuneo. In un giorno diverso, per i sei autori del video si prevede la visita alla comunità Emmaus di Boves, dove verranno educati al riutilizzo consapevole dei rifiuti. Infine, saranno ospiti di un centro di accoglienza per migranti e ci sarà una visita al Sacrario della Madonna degli Alpini, dove ogni anno vengono ricordati i caduti in guerra.

Il percorso, inolte, sarà arricchito con lo studio delle leggi razziali e degli anni della resistenza.

[FOTO di repertorio ARCHIVIO/ANSA]