Il 28 maggio si saprà se e quando riprenderà la Serie A

di Enzo Boldi | 19/05/2020

calcio dilettanti
  • Il comitato tecnico-scientifico ha dato il via libera al nuovo protocollo sugli allenamenti in gruppo

  • La ripresa Serie A sarà valutata il 28 maggio

  • L'annuncio del ministro Spadafora

Adesso c’è una data. Non per la ripartenza, ma per la valutazione finale sulla ripresa Serie A. Lo ha annunciato il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora in un’intervista rilasciata a TgSport su Rai 2. Oggi è arrivato il tanto atteso via libera del Comitato tecnico-scientifico sulle procedure da seguire per la ripresa degli allenamenti in gruppo all’interno dei vari centri sportivi, con tutte le indicazioni sulle procedure da seguire in caso di positività di un tesserato. Poi, il 28 maggio, sarà il giorno in cui si deciderà se e quando riprendere il massimo campionato di calcio.

LEGGI ANCHE > Protocollo sanitario FIGC, intervista al Medico dello Sport Salvatore Cristiani

«Ho convocato una riunione il 28 maggio alle 15 con il presidente Gravina, il presidente Dal Pino e le altre componenti di Federazione e Lega – ha annunciato Vincenzo Spadafora -. Per quella data avremo i dati a disposizione per poter insieme con il Governo decidere se e quando ripartirà il campionato». Saranno valutati, dunque, i dati della curva dei contagi e la situazione all’interno delle varie squadre che inizieranno gli allenamenti in gruppo.

Ripresa Serie A, si decide il 28 maggio

Il comitato tecnico-scientifico ha approvato nel pomeriggio il nuovo protocollo che esclude la quarantena obbligatoria per tutta la squadra qualora si registrasse un caso di positività al Coronavirus. «Si raccomanda che la necessità di intensificare il numero dei tamponi da effettuare non vada a incidere sulla disponibilità stessa dei test e soprattutto si evita l’isolamento completo della squadra, in modo da consentire davvero ai club di poter avviare gli allenamenti pur non avendo una struttura dove poter raccogliere i giocatori».

Play-off e play-out o conclusione normale?

Spadafora ha sottolineato come il 28 ci sarà la decisione finale sulla ripresa Serie A, ma sugli aspetti tecnici dovrà arrivare il parere della Lega di A e della Federcalcio. Non è ancora esclusa l’ipotesi di play-off scudetto e play-out per la retrocessione. Saranno soluzioni su cui non potrà decidere il governo.

(foto di copertina: da Pixabay)

TAG: Serie A