Richard Gere su Donald Trump: «Ama stare con i delinquenti»

di Redazione | 17/10/2019

Richard Gere

Richard Gere non è mai banale. Lo ricorderete tutti, questa estate, a bordo della Open Arms bloccata al largo di Lampedusa per diversi gioni. Oggi, in un’intervista esclusiva a Piazzapulita, il programma di Corrado Formigli andato in onda il 17 ottobre su La7, ha voluto commentare l’attuale situazione geopolitica al confine tra la Siria del Nord e la Turchia. Si è soffermato, in un passaggio, sulla natura del presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

LEGGI ANCHE > Trump, le ‘milioni di vite salvate’ e lo smantellamento delle difese curde

Richard Gere interviene sulla situazione in Siria e Turchia

«Cosa penso del fatto che il presidente Trump abbia permesso a Erdogan di entrare in Siria? – si è chiesto Richard Gere – Penso che il nostro è un presidente che ama circondarsi di gente cattiva e di delinquenti dalla dubbia reputazione. Per questo sono favorevole al nostro sistema politico-elettorale: massimo due mandati e poi te ne vai a casa. Però, al momento, la situazione è questa».

L’opinione di Richard Gere sui leader del pianeta

Richard Gere ha poi incalzato, facendo una panoramica delle persone che, in questo momento, hanno potere in diverse aree del mondo: «Purtroppo le persone con cui abbiamo a che fare oggi sono queste: i Trump, gli Erdogan, i Kim Jong-un, gli Xi Jinping che ritiene di essere il nuovo imperatore della Cina. Io dico: ma è mai possibile?».

L’attore americano è noto per il suo impegno nelle missioni umanitarie. Piazzapulita ha voluto intervistarlo per chiedergli un parere anche al di là di quello che sta succedendo ai nostri giorni, tornando indietro ai fatti di questa estate, quando l’attore è salito sulla Sea Watch per portare i suoi aiuti concreti ai migranti salvati.

FOTO: Richard Gere a Piazzapulita il 17 ottobre