Crollano i capitelli decorativi della Reggia di Caserta, tromba d’aria a Salerno

di Enzo Boldi | 20/11/2018

tromba d'aria salerno
  • Il forte maltempo ha provocato il distaccamento di alcuni fregi ornamentali della Reggia di Caserta

  • La zona è stata transennata e si sta verificando l'entità dei danni

  • L'opera, patrimonio dell'Unesco, era stata restaurata a inizio 2016

Il forte nubifragio abbattutosi ieri su molte città della Campania, ha provocato il distacco di una porzione del capitello dalla facciata sud della Reggia di Caserta. L’ultimo restauro dell’opera risale all’inizio del 2016. La pioggia, caduta forte e intensa nelle ultime 24 ore – unita alla grandine e ai fulmini – ha provocato in particolare il distacco di una porzione di foglia di acanto del capitello di una delle lesene angolari dell’avancorpo sudoccidentale della facciata, che affaccia su Piazza Carlo III.

Al momento la zona è stata transennata, in via precauzionale, dai tecnici della Reggia di Caserta, come comunicato dell’ufficio stampa del museo patrimonio dell’Unesco. Sono in corso alcune verifiche per individuare eventuali altre porzioni di rilievi lapidei danneggiate dagli eventi eccezionali. I sopralluoghi stanno riguardando anche il resto dell’edificio, nella speranza di non trovare altri danneggiamenti ai fregi che decorano le pareti laterali dell’opera.

La Reggia di Caserta non nuova ai crolli

La furia del maltempo, che in queste ore sta colpendo la Campania (ma anche il resto del Sud Italia), ha sicuramente influito sul distacco dei fregi ornamentali del capitello sulla facciata della Reggia di Caserta che, nel corso degli anni, ha dovuto fare i conti con altri incidenti di percorso molto simili. Il 10 dicembre 2017 parte dell’intonaco si è staccato dal soffitto di una sala nella zona Est del polo museale casertano. Per fortuna, in quell’occasione, il locale interessato dal crollo – la Sala delle dame – non era frequentato dai turisti.

Il crollo del 24 settembre durante un temporale

L’ultimo episodio, invece, risale a poche settimane fa. Era il 24 settembre scorso quando una porzione del soffitto delle retrostanze del 4 piano – non aperte al pubblico, se non per lo svolgimento di alcune lezioni organizzate dall’Aeronautica militare – è caduta in terra. Anche in quell’occasione non si sono registrati feriti, ma le condizioni meteorologiche erano avverse come in questi giorni.

Maltempo, tromba d’aria a Salerno

Il maltempo sta comunque interessando tutta la Campania. Immagini incredibili, invece, arrivano anche da Salerno dove una tromba d’aria ha spazzato letteralmente il Golfo provocando fortunatamente pochissimi danni.

(foto di copertina: Archivio Ansa)