Spunta l’emendamento della Lega che prevede il servizio civile per chi chiede il reddito di cittadinanza

di Redazione | 12/02/2019

reddito di cittadinanza

Hai un’età compresa tra i 18 e i 28 anni e sei nelle condizioni per chiedere il reddito di cittadinanza? Secondo la Lega, dovresti svolgere almeno un anno di servizio civile. Il Carroccio, infatti, ha presentato un emendamento in Commissione al Senato per modificare il famoso decretone che, una volta approvato in aula, dovrà portare all’approvazione del reddito di cittadinanza e di quota 100.

Emendamenti al reddito di cittadinanza: tutte le proposte della Lega

L’emendamento si rivolge soprattutto a coloro che non hanno svolto il servizio civile e prevede una turnazione di almeno 25 ore settimanali. Occorrerà capire se il servizio civile, da svolgere appunto per una durata di tempo settimanale piuttosto sostanziosa, sia equiparabile a una delle tre proposte occupazionali previste dal testo base per il reddito di cittadinanza. In questo caso, l’emendamento andrebbe a snaturare un po’ quella che è la natura ispiratrice del principio, ovvero quella di permettere a chi riceve il reddito di cittadinanza un inserimento continuativo nel mondo del lavoro. E il servizio civile, per sua stessa natura, non può essere considerato un impegno lavorativo definitivo.

La Lega, in ogni caso, non osserverà in silenzio l’approvazione della legge, ma ha preparato anche altri emendamenti che, se supereranno l’esame in commissione, arriveranno in aula per l’approvazione. Secondo il Carroccio, infatti, il reddito di cittadinanza dovrebbe essere erogato a chi «abbia corrisposto, nei dieci anni precedenti, imposte e contributi da lavoro, in un qualsiasi importo e per almeno 24 mesi, anche non continuativi». Altro elemento che minerebbe alle fondamenta il principio del reddito di cittadinanza, misura che si rivolge soprattutto a chi è alla ricerca di un primo impiego. La battaglia sul tema si annuncia serrata.