Soldi agli elettori delle primarie, il consigliere Borriello: «Le monete? Un atto di cortesia»

di Redazione | 08/03/2016

Primarie Napoli 2016

I soldi ceduti agli elettori delle primarie a Napoli fuori dal seggio? Erano solo «un atto di cortesia verso chi non si trovava la moneta in tasca». Risponde così il consigliere comunale di San Giovanni a Teduccio Tonino Borriello che compare in un video diffuso ieri dal sito Fanpage mentre distribuisce spiccioli ad alcuni votanti. Le immagini ieri hanno rapidamente fatto il giro del web hanno messo in imbarazzo il Partito Democratico. Ma Borriello sostiene invece che le operazioni di voto si sono «svolte con serenità». Parlando a Luigi Roano del Mattino di Napoli il consigliere ha dichiarato:

«Un atto di cortesia verso chi ha dimenticato il portafogli o non si trovava la moneta in tasca, era spiacevole mandarli a casa, per il resto le operazioni si sono svolte con grande serenità e tranquillità. E poi fuori a quel seggio mica c’ero solo io, c’erano molti che controllovano le operazioni per Bassolino, come Toni Marciano, Nando Balzamo, Gino Bellocchio e altri che hanno fatto la stessa cosa. Ricordo anche di avere dato una moneta a una persona che ha votato per Antonio. Poi, se vogliono attaccarsi a queste cose per giustificare la sconfitta, facciano pure».

(Immagine di copertina da video di Fanpage)