Prestiti per pensionati: quali e come fare

di Redazione | 28/08/2019

Prestiti per pensionati

Il mondo dei prestiti per pensionati merita un paragrafo a parte, poiché si differenzia da tutte le altre realtà di finanziamento. Il prestito ai pensionati è tra i più sicuri per le banche e le finanziarie, poiché l’unico modo in cui un pensionato rischia di veder venire meno la propria fonte di reddito mensile (la pensione) dovrebbe essere il fallimento dell’INPS (l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale), che è molto improbabile.

Agevolati da questa caratteristica, per questa categoria accedere ad un prestito è veramente facile.

Come funzionano i prestiti per pensionati?

Innanzitutto, per confermare la propria condizione di pensionato bisogna essere in possesso del regolare cedolino di pensione, che andrà presentato, qualora ve ne fosse richiesta, presso la banca o la finanziaria a cui ci si è rivolti per il prestito.

Visto che la pensione si associa spesso ad un’età avanzata, ci sono dei limiti che variano di volta in volta, per essere sicuri che il debitore non resti insoluto per una prematura morte. Proprio per questo, tantissime banche e finanziarie, ormai hanno inserito di routine una polizza assicurativa all’interno del contratto tra le parti, che garantisce proprio il completamente del pagamento e del saldo dovuto, anche in caso di decesso.

Quali sono le forme più diffuse di prestito

La cessione del quinto della pensione è molto in voga, da ormai diverso tempo. La sua posizione è ben consolidata tra le opzioni possibili per una richiesta di debito per cui richiedere i prestiti per pensionati.

Come funziona? L’ente che devolve il denaro al debitore pone in obbligo delle rate che non superano mai il quinto dell’importo mensile della pensione. Quello che rende il metodo del quinto così diffuso è che si apre pure a persone in condizione di protesto.

La rata viene sempre pagata dall’ente pubblico (l’Inps, in questo caso) e non dal debitorie, quindi il rischio di non venir pagato per chi eroga il debito è minore.

 Quali sono i principali enti pensionistici

Oltre l’Inps, troviamo:

  • Cassa del notariato;
  • Cassa Italiana di previdenza ed assistenza dei geometri liberi professionisti;
  • Cassa Nazionale Previdenza e assistenza forense (per gli avvocati);
  • Ente Nazionale di assistenza degli agenti e rappresentanti di commercio (enasarco)
  • Ente Nazionale di previdenza ed assistenza Farmacisti (Enpaf);
  • Ente Nazionale di previdenza ed assistenza lavoratori dello spettacolo (Enpals);
  • Ente Nazionale di previdenze ed assistenza medici ed odontoiatri (enpam);
  • Istituto Nazionale di previdenza dei giornalisti italiani (Inpgi);

Come fare richiesta di prestito online

Ci siamo decisi, vogliamo approfittare di questa occasione, ma cosa ci serve per farlo?

  • Un documento d’identità;
  • Il nostro codice fiscale;
  • Il cedolino della pensione;
  • estratto conto degli ultimi 6 mesi (non sempre richiesto, ma è meglio averlo con sé);

Questa documentazione è necessaria sia che si scelga di andare personalmente alla sede dell’ente del finanziamento, sia che si scelga di farlo online, lì dove è possibile farlo.

Quali sono i tempi richiesti per ottenere un prestito?

Per quel che riguarda i tempi di attesa per la nostra richiesta di prestiti per pensionati non abbiamo una formula assoluta, essi cambiano a seconda dell’istituto di finanziamento, anche se qualche informazioni generica è in nostro possesso.

Se parliamo di un esito positivo, di solito entro qualche giorno da quando abbiamo presentato la nostra richiesta di finanziamento, dovremmo avere una risposta positiva e vedere accreditati i soldi direttamente sul nostro conto.

Se parliamo di un esito negativo, allora le cose cambiano. In tal caso, bisognerà fermarsi a valutare la possibilità di ripetere la richiesta, magari abbassando la cifra oppure se rivolgersi ad un altro istituto di credito.

Il primo incontro che abbiamo col funzionario, se decidiamo di recarci di persona, ci darà in ogni caso molto sul destino della nostra domanda. Se questi si dimostrerà aperto, convinto della nostra proposta e invierà la nostra richiesta di finanziamento, potremmo rilassarci e pensare che i giochi sono fatti.

Il mondo del prestito per pensionati è un mondo grande, in espansione, dove ognuno può trovare ciò che fa meglio per lui, proprio per questo bisogna informarsi bene prima di scegliere a chi rivolgersi.

(foto di copertina: ANSA/TINO ROMANO)