Poste Italiane replica a Maurizio Sarri: «Si informi, da noi gli esami ci sono»

di Gianmichele Laino | 12/02/2020

Poste

Siamo un Paese bellissimo. Lo capiamo quando Poste Italiane, in maniera serissima, replica all’allenatore della Juventus che aveva fatto una battuta in conferenza stampa. Maurizio Sarri aveva parlato del periodo che stava attraversando la sua squadra, raggiunta al primo posto dall’Inter: «Mi sento sotto esame? Lo sono sempre. Se non lo fossi, sarei andato a lavorare alle Poste». Una frase che, evidentemente, è stata presa molto sul serio.

LEGGI ANCHE > Maurizio Sarri e Jeremy Corbyn, una proposta di parallelismo

Poste risponde a Sarri dopo la sua battuta in conferenza stampa

In un comunicato stampa, Poste Italiane ha attaccato: In merito alle dichiarazioni di Maurizio Sarri, Poste Italiane lo invita a dedicare qualche minuto in più del suo prezioso tempo per informarsi che siamo la più grande azienda del Paese, che viene scelta dai giovani laureati come una delle aziende più attrattive in cui lavorare, che è riconosciuta tra le prime 500 aziende al mondo per qualità della vita lavorativa, che ha realizzato una delle migliori perfomance in borsa nel 2019 e che si colloca al terzo posto, a livello mondiale, tra le aziende italiane per immagine e reputazione. Gli esami – contrariamente a quanto sostiene Sarri – da noi ci sono eccome». 

Poi, l’azienda ha invitato Maurizio Sarri a visitare i suoi uffici, in modo tale da conoscere ancora meglio la realtà delle Poste Italiane. L’allenatore della Juventus, dunque, con la sua battuta al solito colorita, ha sollevato un polverone: il comunicato stampa, infatti, si candida a essere uno dei contenuti più condivisi degli ultimi tempi sui social network.