Paolo Bargiggia definisce Sky «talebani» per aver ospitato la Boldrini: «Neanche Goebbels avrebbe fatto una cosa così»

17/02/2020 di Redazione

Laura Boldrini, nella mattinata del 17 febbraio, è stata ospite di Sky Tg 24 per parlare di varie tematiche, tra cui le frasi di Matteo Salvini sull’aborto e altri argomenti relativi all’attualità politica. L’intervento di Laura Boldrini pare aver provocato la reazione del giornalista Mediaset Paolo Bargiggia – che di solito si occupa di calcio mercato, ma che non ha mai nascosto le sue simpatie per la destra sovranista, soprattutto sui social network -, che ha deciso di attaccare lei e l’emittente televisiva d’informazione che l’ha ospitata.

LEGGI ANCHE > Paolo Bargiggia rinnega Salvini: «Non sono più un suo sostenitore»

Paolo Bargiggia attacca Sky per aver ospitato Laura Boldrini

Secondo Paolo Bargiggia, i giornalisti di Sky TG 24 sarebbero dei Talebani (il riferimento è ai fondamentalisti islamici, che in maniera estensiva vengono indicati con questo termine che, normalmente, era stato coniato per definire gli studenti delle scuole coraniche dell’Iran) per il semplice fatto di aver invitato una esponente politica che, evidentemente, non condivide la sua linea. Insomma, se dovessimo far valere questo criterio per tutte le trasmissioni televisive, il pluralismo sarebbe andato a farsi benedire.

Ma non basta. Paolo Bargiggia ha attaccato i contenuti all’interno della trasmissione affermando, con parole molto forti, che neanche il ministro della propaganda nazista ai tempi di Hitler, ovvero Joseph Goebbels, sarebbe stato capace di arrivare a tanto. Sembra davvero incredibile accostare il ministro della propaganda nazista a una esponente dichiaratamente antifascista come Laura Boldrini. Tanto più per essere stata ospitata all’interno degli studi di Sky che, da sempre, hanno cercato di dare equilibrio e par condicio alle loro trasmissioni, dando sempre spazio a esponenti politici di aree diverse.

Share this article