Roma, palazzo occupato: «Non possiamo pagare le bollette a causa di una legge approvata dal governo Renzi» | VIDEO

di Francesco Collina | 13/05/2019

Nel corso dell’assemblea pubblica tenuta nei locali dell’ex edificio Inpdap Spin Time occupato dal 2013, i rappresentati delle associazione coinvolte hanno spiegato le loro ragioni e i motivi per cui gli è impossibile pagare le utenze per acqua, energia e quant’altro. «Non possiamo pagare le bollette a casua di una legge approvata dal governo Renzi» – hanno affermato nel corso di un’assemblea in cui hanno esposto le loro ragioni.

LEGGI ANCHE > L’elemosiniere del Papa replica a Salvini con un sorriso: «Pagherò io anche le sue bollette»

Palazzo occupato, l’assemblea allo Spin Time

Gli abitanti dello Spin Time, salito agli onori della cronaca per il gesto dell’elemosiniere vaticano Konrad Krajweski che ha riattaccato personalmente l’energia elettrica, hanno proposto un’occupazione legale: il decreto legge Renzi-Lupi approvato nel 2014 (n. 47 del 28 marzo 2014) impedisce agli occupanti abusivi di intestarsi la residenza. Il vicepresidente onorario della Corte Costituzionale, Paolo Maddalena, intervenuto nell’assemblea degli occupanti, ha affermato che le leggi contrarie alla costituzione come questa vanno disobbedite.

Le parole di Sabrina Alfonsi e di Paolo Maddalena

La giornata dello Spin Time è stata molto lunga: nel corso del pomeriggio il palazzo è stato al centro dell’attenzione a causa della grande eco mediatica provocata dal gesto dell’elemosiniere del papa. Nel corso dell’assemblea, è intervenuta anche la presidente del Municipio I Sabrina Alfonsi che ha affermato: «Quanto successo grazie al gesto dell’elemosiniere del Papa ha creato una situazione che può portare a uno sviluppo positivo. Da due anni lavoriamo a un tavolo con Comune, Regione e proprietà per riuscire a dare una veste a questa esperienza, rendendo meno fragili le persone che abitano qui. Continueremo a lavorare per questo e resteremo accanto a Spin Time: non possiamo lasciare tutte queste famiglie in mezzo a una strada».

In ogni caso, gli occupanti hanno fatto partire una raccolta firme: vogliono pagare di tasca propria la bolletta energetica, senza far ricorso ad aiuti esterni.

[L’assemblea al palazzo Spin Time – FOTO e VIDEO di Francesco Collina per Giornalettismo]