La cerimonia degli Oscar 2020 potrebbe non avere un conduttore

di Gaia Mellone | 19/12/2019

La shortlist delle candidature agli Oscar 2020 sono state pubblicate, il 13 gennaio verrano confermate le candidature ufficiali e il 9 febbraio si terrà la cerimonia di premiazione. Manca circa un mese e mezzo quindi, e stupisce che non sia ancora stato annunciato un conduttore per la serata più importante del mondo del cinema. Lo scorso anno Kevin Hart  venne confermato come conduttore il 4 dicembre, e già allora la scelta era stata considerata molto tardiva. Scelta che però non si è mai concretizzata, visto che l’autore decise di fare un passo indietro, obbligando l’Academy of Motion Picture Arts and Sciences e la ABC a ricorrere ad un vecchio escamotage, quella della conduzione condivisa.

La cerimonia degli Oscar 2020 potrebbe non avere un conduttore

LEGGI ANCHE> Oscar 2020 short list, l’Italia non ce la fa con “Il Traditore”

La cerimonia degli Oscar 2019 in realtà è stata un successo. Dopo le forti polemiche sollevate per aver assegnato il ruolo di conduttore a Kevin Hart, che in passato aveva pubblicato tweet omofobici e razzisti, l’attore accettò di fare un passo indietro, anche se a ridosso della cerimonia. L’escamotage venne ripescato dal passato, dividendo i ruoli di conduzione tra diverse celebrities che intrattennero il pubblico per la serata scintillante. E a quanto pare, la scelta pagò molto bene. Tanto che, stando a quanto riporta Variety che cita una fonte interna anonima, la Academy of Motion Picture Arts and Sciences e la ABC starebbero considerano di ripetere l’esperimento. Ufficialmente, si parla ancora della ricerca di un compromesso tra la conduzione unica e quella condivisa, ma i numeri degli ascolti dello scorso anno sembrerebbero far propendere verso la seconda opzione.

(Credits immagine di copertina:© Future-Image via ZUMA Press)

TAG: oscar 2020