Matteo Renzi apre la Leopolda10: «Sarei schizofrenico a far cadere il governo»

di Gaia Mellone | 18/10/2019

Matteo Renzi dal palco della Leopolda rassicura di non avere nessuna intenzione di far cadere il governo: «L’abbiamo fatto partire un mese fa – ha dichiarato dal palco – se lo facciamo cadere dopo un mese ti ricoverano per schizofrenia».

Matteo Renzi apre la Leopolda 10: «Sarei schizofrenico a far cadere il governo»

Se far cadere il governo sarebbe da schizofrenici, Matteo Renzi reputa errato considerare ultimatum «delle idee». «Gli ultimatum li lanciano i populisti, se non si capisce la differenza vuol dire arrendersi al populismo», ha continuato di fronte alla platea riunitasi nella ex stazione ferroviaria fiorentina. L’ex dem è arrivato sul palco della Leopolda per la serata inaugurale attraversando la platea gremita di persone che lo trattenevano battendogli il cinque, stringendogli la mano e tentando qualche selfie. La colonna sonora dell’arrivo di Renzi è stata una canzone degli Imagine Dragons, “Natural”. Appena salito sul palco accolto dagli applausi, Renzi ha detto: «Siamo vivi. Il cartello più bello è quello di Pomigliano: ‘Un’Italia viva c’è». «Meno male che quest’anno doveva essere la Leopolda dei flop – ha ironizzato – grazie a tutti quelli che hanno fatto propaganda perché non venisse nessuno. Per la prima volta abbiamo dovuto chiudere i cancelli».

(Credits immagine di copertina:  ANSA/CLAUDIO GIOVANNINI)

TAG: Leopolda