Xana, la figlia di Luis Enrique, non ce l’ha fatta

di Enzo Boldi | 30/08/2019

Luis Enrique

Xana aveva 9 anni. Un osteosarcoma, tumore alle ossa, l’ha portata via dalle braccia dei suoi genitori che hanno fatto di tutto per starle vicina fino alla fine. Lei è la figlia di Luis Enrique, ex calciatore e commissario tecnico della nazionale spagnola che nel mese di giugno aveva lasciato la sua panchina proprio per dedicarsi alla malattia di sua figlia. Dopo qualche mese, però, la piccola non ce l’ha fatta e il mondo del calcio si è stretto attorno all’allenatore in queste ore di dolore.

«Nostra figlia è deceduta oggi pomeriggio all’età di 9 anni dopo aver lottato intensamente per cinque mesi contro un osteosarcoma», si legge nella nota stampa diffusa dalla famiglia e ricondivisa sui social anche dallo stesso Luis Enrique. Un dolore immenso per la scomparsa della piccola Xana che ha provato a tenersi attaccata alla vita fino alla fine, anche grazie alla forza trasmessa dalla mamma e dal papà.

Addio a Xana, la figlia di Luis Enrique

Parole che descrivono un dolore indescrivibile. «Ci mancherai moltissimo, Ti ricorderemo ogni giorno della nostra vita, nella speranza che un giorno torneremo ad incontrarci. Sarai la stella che guida la nostra famiglia». La piccola Xana aveva accompagnato il papà Luis Enrique in tutte le sue vittorie sul campo. Era lì a festeggiare a bordo campo dopo la vittoria della Champions League nel 2015 alla guida del Barcellona ed era lì anche nei due scudetti vinti in Catalogna.

Le condoglianze dal mondo dello sport

Il mondo del calcio intero si è stretto attorno a Luis Enrique e alla sua famiglia. Non sono mancati i messaggi di cordoglio da parte del premier spagnolo, da parte del suo ex club in Italia (la Roma) e di altre personalità dell’universo sportivo spagnolo e mondiale. Un abbraccio che, però, non colmerà il vuoto lasciato dalla piccola stella Xana.

(foto di copertina: Future-Image via ZUMA Press)