Si chiude l’era Di Biagio: non sarà più l’allenatore dell’Under 21

di Redazione | 25/06/2019

Luigi Di Biagio

Dopo la dolorosissima eliminazione dell’Italia dall’Europeo Under 21 di casa, la mancata qualificazione alle prossime olimpiadi del 2020, i problemi all’interno dello spogliatoio degli azzurrini, arriva puntuale la dichiarazione di Luigi Di Biagio che non sarà più l’allenatore della nazionale giovanile più importante del sistema FIGC. Ieri, il pareggio a reti inviolate tra Francia e Romania ha condannato definitivamente l’Italia all’eliminazione: l’unica possibilità era di approdare alle semifinali come migliore seconda, ipotesi tramontata visto il risultato del match del girone C.

LEGGI ANCHE > «C’è una donna nel letto di Kean nel ritiro dell’under 21». Ma è solo il compagno di stanza Zaniolo

Luigi Di Biagio non sarà più l’allenatore dell’Under 21

«Non sarò più l’allenatore dell’Italia Under 21 – ha detto Di Biagio -, ma bisogna scindere i risultati di questi anni da ciò che è accaduto in questi Europei. Abbiamo fatto un ottimo lavoro, facendo crescere giovani importanti. Siamo stati competitivi con molte squadre forti e tanti ragazzi sono andati nella Nazionale maggiore. Il risultato è un tasto dolente, ma non è un fallimento per me».

Insomma, dal 2013 Di Biagio si era preso la responsabilità di guidare il settore giovanile azzurro. Sei anni che non hanno portato risultati in bacheca, ma che hanno comunque ridato linfa al movimento giovanile della nostra nazionale. Nel passaggio da Gian Piero Ventura a Roberto Mancini aveva anche traghettato la nazionale maggiore in una serie di partite amichevoli. La fiducia della Federazione nei suoi confronti sembrava ai massimi livelli. Ma aver mancato l’Europeo di casa, in cui gli azzurri partivano da favoriti, non deve essere stato accettabile. Ora è aperta la corsa alla successione dell’ex calciatore di Roma e Inter.

FOTO: ANSA/LPS/ALESSIO TARPINI