Lopez schiaffeggia il tifoso che lo aveva fatto cadere | VIDEO

di Gianmichele Laino | 01/06/2019

Lopez

Il Giro d’Italia vittima dei tifosi molesti. Ne fa le spese il corridore Miguel Angel Lopez, maglia bianca di miglior giovane. Sulle rampe dell’ultima salita della penultima tappa della corsa rosa, una persona che stava a bordo strada si avvicina troppo al corridore, causandone la caduta. In quel momento, Miguel Angel Lopez, pur essendo staccato di una ventina di secondi dalla testa della corsa, stava provando a rientrare per la vittoria di tappa.

LEGGI ANCHE > Nel 2020 ci sarà un Giro d’Italia sovranista. Partenza da Budapest con tre tappe nell’Ungheria di Orbán

Lopez schiaffeggia il tifoso che lo aveva fatto cadere

 

Miguel Angel Lopez non è riuscito a trattenere la rabbia e ha sferrato due ceffoni allo stesso tifoso, lasciandolo a terra sull’asfalto. Poi è ripartito con la bicicletta di un compagno di squadra ed è arrivato al traguardo con oltre un minuto e mezzo di ritardo da Bilbao, vincitore di giornata davanti a Mikel Landa.

La classifica finale della tappa in cui Lopez ha picchiato un tifoso

Vincenzo Nibali si è piazzato al quinto posto, stesso tempo della maglia rosa Richard Carapaz. Quest’ultimo ha messo l’ipoteca sulla maglia rosa, in virtù anche del ritardo di Primosz Roglic, terzo in classifica generale e pericolosissimo a cronometro. Quest’ultimo è arrivato al traguardo con 51″ di ritardo da Carapaz e da Nibali e dovrà fare un miracolo per conquistare anche solo il secondo gradino del podio, dove al momento staziona lo squalo di Messina.

La telecronaca Rai della rissa Lopez-tifoso

Nel commentare l’episodio che ha coinvolto il corridore colombiano, classe 1994, che corre per l’Astana, anche i telecronisti della Rai hanno perso le staffe. Massimo De Luca, in telecronaca, ha definito ‘cretino’ l’uomo che ha provocato la caduta di Miguel Angel Lopez e anche i commentatori in cabina hanno apostrofato il tifoso con parole molto forti. Già nelle rampe della salita precedenti il tifo sloveno si era distinto per indisciplina: desiderosi di aiutare il loro beniamino Roglic non hanno esitato a spingerlo o a contrastare gli altri corridori suoi avversari. L’episodio di Lopez che prende a schiaffi il tifoso, dunque, arriva al termine di una giornata molto difficile, con la salita verso Croce d’Aune a chiudere una tappa molto dura, caratterizzata da un ritmo forsennato.