Larissa come mamma Fiona: è oro nel salto in lungo agli Europei U20 a 17 anni | VIDEO

di Enzo Boldi | 21/07/2019

Meloni Larissa
  • Larissa Iapichino segue di pari passo le orme della madre Fiona May

  • A 17 anni diventa campionessa europea under 20 nel salto in lungo

  • Come la mamma che vinse l'oro di categoria nel 1987 alla stessa età

Buon sangue non mente ed è oro. Larissa Iapichino fa esultare l’Italia dell’atletica leggera conquistando l’oro nel salto in lungo agi Campionati Europei under 20 in corso allo stadio Ryavallen a Borås, in Svezia. Un risultato che va a eguagliare quello ottenuto da sua mamma, la campionessa italiana Fiona May che alla stessa età – 17 anni appena compiuti – conquistò la stessa vittoria della figlia nel 1987 a Birmingham.

«Non ci credo, è stato pazzesco – ha commentato a caldo Larissa Iapichino al sito della Fidal, la Federazione italiana di atletica leggera -. È stata una gara bellissima perché ad un certo punto eravamo in tre in due centimetri. Fino all’ultimo salto è stata una gara con i brividi. Al primo salto con la pioggia ero impanicata, pensavo non sarei riuscita a saltare. Poi però mi son detta che dovevo soltanto fare del mio meglio e ci ho provato». E ci è riuscita. Quel 6.58 metri le è valso la medaglia d’oro ai Campionati Europei under 20.

Larissa Iapichino sulle orme di mamma Fiona May

Un risultato che non è una novità in famiglia, ricalcando in pieno l’inizio di carriera avuto dalla mamma Fiona May, la più grande espressione del salto in lungo in Italia. «Vincere a 17 anni significa tantissimo, le mie avversarie erano quotatissime, la svedese Johansson e l’inglese Mills soprattutto – ha spiegato Larissa Iachipino -. È come uno shock, sono riuscita a fare 6,58 e a vincere il titolo. In tribuna c’erano tutti i miei compagni, mia mamma Fiona, mio papà Gianni e mia sorella Anastasia, ed è stato bellissimo». E proprio dopo l’ultimo salto, la giovanissima atleta è corsa sotto la tribuna dove si è fatta fotografare in un abbraccio insieme alla madre e al padre.

 

Una ragazza da record

Questione genetica e di attenzione ai particolari. La giovane Larissa, infatti, ha sicuramente dalla sua il fulgido esempio di mamma Fiona, ma lavora quotidianamente per migliorarsi e solo a giugno (quando aveva ancora 16 anni, i 17 li ha festeggiati giovedì scorso) era riuscita nell’impresa di saltare 6,64 metri, un doppio record italiano: sia under 18 che under 20.

(foto di copertina: da diretta Eurosport)