Alla Pupa e il Secchione scambiano Stalin per Mussolini davanti ad Alessandra Mussolini

di Redazione | 16/01/2020

La Pupa e il secchione

Nel corso della trasmissione La Pupa e il Secchione (e viceversa) condotta da Paolo Ruffini, si è verificato un episodio davvero esilarante, frutto di una gaffe su una domanda di storia. Il format, che è tornato nei palinsesti Mediaset dopo anni di assenza, prevede il costante confronto tra concorrenti divisi in coppie. Lasciando perdere i cliché (in passato non c’erano ‘pupi’, ma solo ‘pupe’ contrapposte a secchioni e questo aspetto del format aveva tratti pesantemente sessisti), quest’anno si è cercato di porre rimedio a un problema strutturale della trasmissione.

LEGGI ANCHE > Tutte le ragazze del presidente finite a Raiset

La Pupa e il Secchione, la gaffe su Stalin e Mussolini

L’esito non è sempre dei migliori, ovviamente. In più, molto spesso, si verificano degli incidenti clamorosi, anche in virtù della presenza di ospiti in studio che interagiscono con le coppie. Nel corso di un quiz di storia nell’ultima puntata, ad esempio, era presente in trasmissione Alessandra Mussolini.

Alle coppie Mariano-Genna e Marina-De Lauretis è stata proposta l’immagine di Stalin, con tanto di inno dell’Unione Sovietica. Il concorrente avrebbe dovuto individuare il personaggio. Tuttavia, Mariano si è confuso e ha risposto che il personaggio in foto era Benito Mussolini, «lo si riconosce dal baffo».

Oltraggio per Alessandra Mussolini: il nonno è stato confuso con uno dei personaggi storici della sua epoca che si trovava proprio agli antipodi. L’ex eurodeputata di Forza Italia si è lasciata andare sulla poltrona che le era stata riservata e ha fatto anche gesti inequivocabili per mostrare il suo disappunto rispetto a quanto accaduto.