La confessione social di Brian May: “Ho rischiato di morire, attenti al vostro cuore”

di Daniele Tempera | 25/05/2020

  • La confessione dell'ex chitarrista dei Queen che ha raccontato sui social di aver avuto un infarto, fortunatamente diagnosticato in tempo

  • Il musicista ha dichiarato di tenere molto alla sua salute, ma ha ammesso che questo alla sua età non è abbastanza

  • "Dobbiamo tutti prenderci cura di noi stessi in particolare nell'autunno della nostra vita, perché quello che sembra un cuore sano potrebbe non esserlo"

Un’operazione delicata e tanto spavento: è la confessione social di Brian May, leggendario chitarrista dei Queen, che dal suo profilo Instagram ha confessato ai fan di aver rischiato di morire vittima di un attacco cardiaco.

May è stato colpito da un malore mentre veniva curato per alcuni problemi alla schiena: i medici hanno scoperto che aveva ben tre arterie occluse e inizialmente si era pensato di sottoporlo a un intervento di triplo bypass ma poi si è preferita l’opzione meno invasiva degli stent coronarici.Ma le disavventure del chitarrista erano cominciate, per sua stessa ammissione, qualche mese fa, quando si era strappato un gluteo facendo giardinaggio. Ma è stato durante ii check-up per problemi alla schiena che il musicista britannico ha riferito ai medici di un dolore al petto persistente che non passava e un senso di oppressione durato ben 40 minuti, sintomi di quello che si è rivelato poi un infarto, fortunatamente leggero e preso in tempo.

«Pensavo di essere un tipo in salute, ho una buona pressione sanguigna, un buon ritmo cardiaco e mi tengo in forma, andando in bicicletta, non solo, seguo una buona dieta, senza molti grassi» ha dichiarato il musicista. Abitudini senza dubbio salutari, che non sono però servite a scongiurare il rischio contagio da Covid-19. Da qui l’appello a tutti «Dobbiamo tutti prenderci cura di noi stessi in particolare nell’autunno della nostra vita, perché quello che sembra un cuore sano potrebbe non esserlo».