Junior Cally attacca BitchyF e i fan lo seguono con insulti omofobi

di Redazione | 02/01/2019

  • Fabiano Minacci su BitchYF ha osato criticare l'esibizione di Junior Cally

  • Il trapper non ha digerito il pezzo e ha invitato i suoi fan a visitare il profilo instagram di Minacci per vedere «chi realmente è trash»

  • Sono partiti insulti omofobi, molto pesanti. L'artista non ha preso finora nessuna posizione di condanna

Il trapper Junior Cally si è esibito durante lo show Capodanno in Musica. A fine concerto ha dichiarato dal palco: «Fanculo la droga viva la figa». Espressione condivisibile ma, dato l’evento, un po’ forte. Talmente forte che la conduttrice Federica Panicucci ha preso le distanze perché «non in tono con la nostra serata». Ma c’è di peggio. Perché nessuno si può permettere, a quanto pare, di criticare Junior Cally. Il sito BitchyF ha definito il tutto «siparietto trash». Apriti cielo.

Sul profilo personale Instagram dell’autore del sito, Fabiano Minacci, sono partiti gli insulti omofobi. Il trapper non ha digerito il pezzo e ha invitato i suoi fan a visitare il profilo instagram di Minacci per vedere «chi realmente è trash».

 

Riporta Fabiano su BitchyF.

Inizialmente ho preso questa frecciatina nei miei confronti con il sorriso sulle labbra perché conosco molto bene la scena trap italiana e fa parte del loro gioco provocare ed essere eccessivi ed a mio avviso Junior Cally ha semplicemente fatto il suo lavoro, urlando contro me, i giornalisti, il sistema, le scie chimiche, i compl8i e Mattarella keffa?.

Quando però il tono dei commenti si è alzato e molti suoi fan sono arrivati a minacciarmi di morte in quanto apertamente omosessuale, ho deciso di rispondergli privatamente credendo di trovare in lui uno spiraglio di umanità, insomma, chi meglio di Junior Cally per combattere l’omofobia nel mondo trap dato che è fra i pochi ad essersi schierato contro l’uso delle droghe? Così come ha trovato il tempo per indignarsi per la parola “trash”, ero certo che avrebbe speso due minuti per fermare l’orda omofoba dei suoi fan. Illuso io.

Purtroppo il trapper si è limitato a rispondermi che avrei dovuto cambiare lavoro se non sono predisposto alle critiche e che “sono stato io a iniziare dandogli del trash”. Quando poi gli ho chiesto di fare una storia su Instagram chiedendo ai fan di smettere di offendermi utilizzando termini omofobi ha smesso di rispondermi, salvo poi dirmi che avrei dovuto ringraziarlo perché fino a ieri non mi conoscevano neanche i miei parenti e che grazie a lui ho fatto 400 followers.

 

Anche se Junior Cally si è schierato apertamente contro l’uso delle droghe, ha preferito non muovere un dito quando contro l’omofobia e il cyberbullismo che sì, può uccidere. Nessuna presa di posizione. E le offese omofobe verso chi aveva solo espresso una critica a una esibizione rimangono. Come pietre.

junior cally