Juan Guaidó si è autoproclamato presidente del Venezuela, con il benestare di Donald Trump

di Gaia Mellone | 23/01/2019

  • Juan Guaidó di autoproclama presidente ad interim, sfidando Nicolás Maduro

  • Due settimane fa Maduro si era reinsediato per un secondo mandato, ma l'opposizione non ne ha ancora riconosciuto la validità

  • Donald Trump è il primo a riconoscere ufficialmente Guaidó come presidente legittimo

Juan Guaidó ha scelto una data simbolica, quella dell’anniversario della caduta nel 1958 della dittatura di Perez Jimenez. Oggi, dal palco di una piazza gremita di persone che protestavano contro il regime di Nicolas Maduro si è autoproclamato “presidente pro tempore” del Venezuela, almeno fino alle prossime elezioni. Quelle che si sono tenute qualche settimana fa, portando al secondo mandato del dittatore, non sono ancora state riconosciute come legittime dall’opposizione Venezuelana.

LEGGI ANCHE > Venezuela, al via la nuova moneta

 Juan Guaidó si autoproclama presidente del Venezuela: «Venga ristabilita la Costituzione»

Prestando giuramento Guaidó ha rivolto un appello alle Forze Armate: «Questo Parlamento vi tende la mano e vi chiede di mettervi al fianco della Costituzione e del popolo, il vostro popolo». Il messaggio è chiaro, è necessario e fondamentale difendere e ristabilire la Costituzione messa a repentaglio dal regime dittatoriale di Nicolas Maduro. Un desiderio condiviso da migliaia di persone che si sono riversate per le strade delle città di tutto il Venezuela: foto e video vengono condivise sui social network dalle piazze di    Barquisimeto, Maracaibo, Barinas e San Cristóbal. Immagini anche da Caracas, dove per è stata organizzata anche una manifestazione dei simpatizzanti di Maduro. Lo scontro tra i due cortei, soprattutto nella zona di Catia, il quartiere popolare vicino al Palazzo presidenziale di Miraflores, ha portato al ferimento di diverse persone e alla morte di 8: una delle vittime, rimasto ucciso in una sparatoria,  aveva solo 16 anni.

Juan Guaidó presidente pro tempore, il riconoscimento da parte di Donald Trump,p

Tra i primi leader internazionali a riconoscere l’autoproclamazione del giovane leader dell’opposizione c’è stato il Presidente degli Stati Uniti D’America. Dal suo profilo twitter Donald Trump ha ricondiviso la dichiarazione ufficiale in cui riconosceva Guaidó come unico presidente legittimo.  «I cittadini del Venezuela hanno sofferto troppo a lungo nelle mani del regime illegittimo di Maduro – twitta The Donald – Oggi ho ufficialmente riconosciuto il presidente dell’Assemblea nazionale venezuelana, Juan Guaido, come presidente ad interim».

(Credits immagine di copertina: : © Roman Camacho/SOPA Images via ZUMA Wire))