Italia-Cina 2-0. La Ragazze Mondiali volano ai quarti di finale

di Enzo Boldi | 25/06/2019

Italia-Cina

Niente via della Seta. Allo Stade de la Mosson di Montpellier le nostre ragazze Mondiali hanno sconfitto per 2-0 la Cina qualificandosi ai quarti di finale del Mondiale di calcio femminile. Il vantaggio nel primo tempo grazie a Valentina Giacinti, poi il raddoppio nella ripresa della neo-entrata Aurora Galli.  Due gol che regalano il sogno alle nostre azzurre: eguagliato il miglior risultato raggiunto nella prima edizione dei Mondiali nel 1991, ma non ci si può fermare qui. Dopo Italia-Cina è la volta di Olanda Giappone. Chi vincerà affronterà l’Italia sabato 29 giugno, alle ore 15. Un match che varrà la semifinale

LEGGI ANCHE > Le nostre Ragazze Mondiali trionfano anche fuori dal campo

Italia-Cina 2-0, la cronaca Live

SECONDO TEMPO

 

90′ – Quattro i minuti di recupero.

85′- Cinque minuti più recupero al termine del match. La partita è in una fase di stanca e le azzurre sembrano gestire al meglio il doppio vantaggio.

78′ – Errore di Linari che, però, rimedia e blocca il tentativo che Li si immoli da sola davanti a Giuliani. Pericolo scampato. Italia-Cina sempre sul 2-0.

73′ – Come accaduto nel primo tempo, alla mezz’ora la Cina prende in mano il pallino del gioco.

71′ – Terzo cambio per le azzurre: fa il suo esordio mondiale Rosucci. Esce Bonansea.

66′ – Bonansea tenta la conclusione dalla distanza, ma il suo tiro sembra essere più un cross che si perde sul fondo.

62′ – Sostituzione per l’Italia: esce Bergamaschi, entra Mauro.

61′ – La Cina prova a rendersi pericolosa, ma Gama e Linari fanno buona guardia.

55′ – Valentina Giacinti termina a terra in area di rigore. Il Var valuta l’eventuale rigore, ma poi conferma la decisione della direttrice di gara.

49′ – Raddoppio dell’Italia con Aurora Galli! Italia-Cina 2-0. Il tiro rasoterra dalla distanza beffa il portiere cinese.

 

48′ – Il copione del primo tempo sembra ripetersi, con la Cina che sbaglia in fase di impostazione. Il cross teso di Galli non trova nessuna azzurra pronta a sfruttare l’assist.

46′ – Si riparte con un cambio offensivo nella Cina:  fuori Gu e dentro Yang Li.

PRIMO TEMPO

45’+3′ – Duplice fischio. Prima metà a favore delle azzurre. Nel finale sono cresciute le cinesi. Il secondo tempo sarà molto complicato, ma all’intervallo Italia-Cina 1-0 (Giacinti)

45′ – Saranno 3 i minuti di recupero in questa prima frazione.

44′ – Ancora pressione dalla Cina. La difesa azzurra balbetta ma respinge i pericoli.

41′ – Palo della Cina, ma l’azione – da calcio piazzato – è bloccata per fuorigioco. Le nostre azzurre sono, però, in difficoltà in questi minuti finali della prima frazione.

39′ – Primo cambio azzurro: esce Girelli ed entra Galli. L’Italia sta soffrendo e Milena Bertolini prova, con questa mossa, a dare più peso al centrocampo.

33′ – Percussione di Bergamaschi sull’esterno destro, la sua conclusione viene ottimamente respinta dal portiere cinese.

30′ – Occasione per l’Italia con Valentina Giacinti. Il suo tiro, a tu per tu con il portiere, termina fuori di pochissimo. La guardalinee, però, aveva alzato (giustamente) la bandierina.

28′ – Wang Yan calcia dalla distanza un tiro che diventa pericoloso, ma Giuliani riesce a deviare sopra la traversa.

26′ – Il Var richiama l’attenzione della direttrice di gara per un intervento pericoloso di Gama. Dopo un breve consulto il gioco riprende senza calcio di rigore per la Cina.

25′ – Azione avvolgente della Cina, ma Linari interviene ed evita un pericolo per la porta di Giuliani.

22′ – Rispetto alle partite precedenti, la Cina sembra aver perso le sue sicurezze in difesa. Le maggiori occasioni avute dall’Italia sono nate da errori di impostazione dal basso delle nostre avversarie.

15′ – Italia in vantaggio. Gol di Valentina Giacinti! L’azione tambureggiante partita dall’ennesimo errore della difesa cinese. Il pallone finisce sui piedi di Bonansea. Il suo pallone filtrante viene intercettato e dopo un batti e ribatti è Giacinti a realizzare la rete del vantaggio. Italia-Cina 1-0.

 

13′ – Errore della difesa cinese sulla trequarti difensiva. Le azzurre recuperano il pallone e Giacinti prova a sorprendere il portiere dalla distanza. Il suo tiro, però, si spegne sul fondo di poco.

9′ – L’Italia va in gol con Giacinti, ma l’attaccante azzurra era in fuorigioco. Il Var annulla. Italia-Cina sempre sullo 0-0.

6′ – Le ragazze cinesi hanno preso coraggio. Le loro offensive sugli esterni creano qualche apprensione tra le azzurre.

3′ – Le azzurre creano qualche timore alle cinesi con un cross dalla lunga distanza. Ma l’estremo difensore è sicura e blocca il pallone.

1′ – Partite! L’Italia prova subito a tenere in mano il pallino del gioco.

Le formazioni ufficiali

ITALIA (4-4-2): Giuliani; Guagni, Gama, Linari, Bartoli; Bergamaschi, Giugliano, Cernoia, Bonansea; Giacinti, Girelli. Ct Bertolini

CINA (4-4-2): Peng; Han, Wu, Lin, Liu; Wang Shuang, Zhang, Wang Yan, Gu; Wang Shanshan, Li. Ct Xiuquan

Il miglior attacco è la difesa

Vedendo i risultati della prima fase, il compito delle azzurre sembrerebbe abbastanza facile. La Cina, però, è molto più di quei quattro punti ottenuti nelle prime tre gare. Il loro punto di forza è la difesa che ha subito solamente una rete nelle prime tre gare del girone. Solamente la Germania è riuscita a violare la porta difesa dalla gigante cinese Shimeng. Poi la vittoria per 1-0 sul Sudafrica e il pareggio qualificazione 0-0 con la Spagna. Le azzurre, dal canto loro, hanno mostrato una buona capacita nell’andare in gol (in particolare contro la Giamaica) e hanno perso solamente contro il Brasile (0-1) nell’ultima gara del girone C.

Italia-Cina, le caratteristiche della avversarie

Italia-Cina sarà un match, sulla carta, molto equilibrato. Le nostre azzurre sono più veloci e tecniche. La loro capacità di manovra e verticalizzazione è stata messa in luce nel corso di tutta la fase di qualificazione e nelle prime tra gare del girone. Le cinesi, invece, sono molto forti sul gioco aereo e questo potrebbe creare diverse difficoltà alla nostra retroguardia.

Il resto del torneo

Nel frattempo si sono giocate le prime sei gare degli ottavi di finale. Le avversarie dell’Italia nel girone sono state eliminate: l’Australia sconfitta dalla Norvegia (1-2); il Brasile dalla Francia. Si sono già qualificate per i quarti di finale, oltre a Norvegia e Francia, anche Inghilterra, Stati Uniti, Germania e Svezia. Dopo Italia-Cina scenderanno in campo anche Olanda-Giappone. Chi vince potrebbe – incrociando le dita – affrontare le nostre ragazze Mondiali.

(foto di copertina: da profilo Twitter della Nazionale femminile di calcio)