Tragedia sulla A1: i funerali di Veronica e Otilia saranno celebrati insieme

di Gaia Mellone | 10/06/2019

  • Veronica Fili, Otilia Camelia Ceornodolea e Zainaba El Aissaoui sono morte giovedì pomeriggio sulla a1

  • La loro auto aveva accostato per un guasto, ma è stata travolta da un tir che non è riuscito a frenare in tempo

  • I funerali delle due amiche inseparabili verranno celebrati insieme

Sono morte mentre andavano nella direzione dell’aeroporto di Bologna per partire verso la Spagna e fare visita ad una loro amica. Veronica Fili e Otilia Camelia Ceornodolea avevano 23 anni, ed erano in auto con la coetanea Souaad El Aissaoui, unica sopravvissuta all’incidente, alla cui guida c’era Zainaba, sorella di Souaad, di 41 anni, anche lei deceduta, che si era offerta di accompagnarle.

Tragedia sulla A1, l’incidente che ha ucciso Veronica, Otilia e Zainaba

Fortunatamente le condizioni di Souaad El Aissaoui, stanno migliorando. La 23enne sta uscendo dal coma, ed è l’unica sopravvissuta al tragico incidente in cui hanno perso la vita sua sorella Zainaba e le due amiche Veronica e Otilia. Le ragazze erano a bordo dell’Alfa di Zainaba, che si era offerta di accompagnarle all’aeroporto di Bologna. Il veicolo nella tratta vicino Modena ha probabilmente avuto un guasto, ed ha accostato nella corsia di destra. Mentre il tir che era immediatamente dietro di loro è riuscito a cambiare corsi e superare la macchina che aveva rallentato di colpo, altrettanto non è riuscito a fare il conducente dell’altro tir, che ha raccontato di non essere riuscito a frenare in tempo e aver quindi travolto l’auto con le giovani a bordo.

Veronica e Otilia, amiche inseparabili

Dai racconti delle amiche e dei familiari si è saputo che il viaggio in Spagna doveva essere una sorpresa di compleanno all’amica di vecchia data, Manil, nel paese iberico per l’Erasmus, e una scusa anche per festeggiare la laurea in Scienze della Comunicazione di Veronica.  Erano ragazze molto amate e piene di sogni: alla veglia di venerdì svoltasi nel Palazzetto dello sport di Sassuolo , loro città natale, ha partecipato tutto il paese, scosso dalla tragedia. L’insegnante di inglese ha raccontato di essere rimasta in contatto negli anni con le sue ex studentesse, raccontando che Veronica sognava di vivere all’estero, per inseguire i suoi sogni tra giornalismo e musica, magari combinandoli. Proprio una delle canzoni preferite di Veronica è stata scelta per accompagnare la veglia: «Signs of the times», di Harry Style.

Tragedia sulla A1: i funerali di Veronica e Otilia saranno celebrati insieme

Veronica e Otilia erano grandi amiche: l’ha confermato ai giornalisti chiunque le abbia conosciute, e lo si capisce da quelle poche foto rimaste sui social network. Come quelle scattate sul London Bridge: stessa posa, abbigliamento simile, entrambe avevano scelto quello scatto per la bacheca dei loro profili. Inseparabili fin dai banchi di scuola. E saranno inseparabili anche alla fine: la data dei funerali non è ancora stata fissata, ma i genitori hanno fatto sapere di volere una cerimonia congiunta, per dirgli addio insieme.

(Credits immagine di copertina: Facebook Veronica Fili , Otilia Ceornodolea)