Il Cantante Mascherato, Milly Carlucci ad una nuova sfida “Programma folle, nessuno saprà niente”

di Thomas Cardinali | 08/01/2020

Milly Carlucci è una garanzia per la Rai dopo gli ascolti straordinari di Ballando con le Stelle e questo le ha dato la forza di lanciare una nuova sfida. Arriva, infatti su Rai1 dal 10 gennaio in prima serata Il Cantante Mascherato, il nuovo e attesissimo talent prodotto in collaborazione con EndemolShine Italy (anche produttore del Grande Fratello), che ha letteralmente conquistato il pubblico mondiale arrivando negli Stati Uniti ad un successo davvero insperato prima della messa in onda.

Il Cantante Mascherato, il cui titolo internazionale è The Masked Singer, è tratto da un format sudcoreano e dopo gli Stati Uniti è partito in tutto il mondo per conquistare anche i telespettatori in Germania, Francia, Australia, Messico e Olanda e sta per sbarcare in Inghilterra e Spagna. La direttrice di Rai 1 Teresa De Santis si è detta molto orgogliosa della coraggiosa operazione messa in atto dal servizio pubblico insieme a Milly Carlucci:

“Questo programma mi è stato proposto da Endemol già all’inizio della mia direzione. Allora non sapevamo che sarebbe stato quello che si è rivelato nel resto del mondo. È il programma con più potenziale tra quelli che Endemol mi ha proposto. Per investire su questo programma abbiamo lavorato con molta attenzione. Ha degli aspetti delicati, siamo andati a vederli negli Stati Uniti. È un programma che produce un grande lavoro anche sui social. La bravura di Milly nel gestire anche programmi complicati è nota a tutti, non deve certo dimostrare nulla”, con Pasquinelli di Endemol che sottolinea “Quando lo abbiamo proposto alla Rai era una scommessa totale perché era andato in onda solo in Corea”. 

Milly Carlucci ha voluto fortemente questo programma su Rai 1 e ora deve ripagare il coraggio della produzione:

“È un programma inedito, folle. Ci voleva coraggio a portare davanti a un pubblico tradizionale un programma che alla fine è un varietà, senza però esseri umani, ma maschere. Ci sono tanti risvolti interessanti, dietro le maschere c’è un’anima, c’è una persona. Tutti gli altri Paesi che realizzano questo format sono reti private, mentre noi siamo tv pubblica. Gli ascolti? Questo programma o lo ami oppure no, per cui mi affido al Dio degli ascolti”

Un programma davvero molto complesso Il Cantante Mascherato, in particolare per problemi logistici non indifferenti che hanno dovuto affrontare:

“Il primo problema da affrontare è la segretezza. I personaggi girano per gli studi completamente mascherati. In tutta la produzione sono pochissime le persone che abbiano conoscenza del nome della persona che sta sotto la maschera. Nello studio 6 ci sono i camerini per le 8 maschere, mega camerini in cui abbiamo ricreato il mondo di ciascun personaggio. C’è una mask mobile che li porta nello studio, attraverso un corridoio nero. Neppure i concorrenti si conoscono tra loro. Nel cast ci sono personaggi famosissimi. Canteranno senza far emergere le loro caratteristiche vocali. Saranno belli da ascoltare, ma senza dettagli che li facciano sgamare. Quando parleranno la voce sarà alterata, ma faremo vedere delle clip per dare qualche indizio”

La conduttrice è estremamente contenta del cast, dato che molti hanno subito accettato intrigati dall’idea di indossare le maschere:

“Stranamente le persone che abbiamo contattato si sono rivelate audaci. L’idea della maschera ha intrigato personaggi insospettabili. La maschera libera, viene vissuta come un avatar. Peraltro stare sotto la maschera facendo spettacolo non è semplice, fa anche molto caldo.I giurati saranno i principali stimolatori di spy story, del gioco di investigazione sulla segretezza. Un lavoro combinato, un lavoro grosso. Uno studio con cui abbiamo iniziato a collaborare ha costruito le maschere”.

Il Cantante Mascherato, parola ai giurati

Patty Pravo (assente per un impegno di lavoro, ha mandato un video messaggio), Ilenia Pastorelli, Flavio Insinna, Guillermo Mariotto e Francesco Facchinetti rappresentano i giurati che avranno il compito di indagare. Sono loro, insieme al pubblico a casa tramite il televoto e il voto sui social, a giudicare le esibizioni dei concorrenti in gara. I giurati, inoltre, hanno il difficilissimo compito di dover capire, per primi, chi si nasconde sotto le maschere in gara, provando a riconoscere la voce del personaggio famoso durante ogni esibizione.

Flavio Insinna è molto divertito dalle maschere e cita anche un aneddoto curioso:

“Pirandello dice guai a chi non saprà portare la sua maschera, ma la maschera ti dà una grande libertà. Proietti a scuola ci faceva guardare per un’ora la maschera, prima di indossarlo.Quando facevo Affari Tuoi mi travestivo per ricevere le lettere dei bambini,  una mi scrisse che ero il suo cartone animato preferito, dopo Peppa Pig”.

Guilliermo Mariotto è ormai un fedelissimo di Milly Carlucci, che lo ha scelto proprio per la sua grande curiosità:

“A me la maschera mi ossessiona. La vivo in maniera eccitante, la vivo di notte. È erotica. Qui non conosciamo i concorrenti, viviamo l’incertezza. All’inizio così tanta incertezza mi spaventava, ma ora è molto eccitante l’idea di questa gara”.

Francesco Facchinetti scherza anche lui sul tema della maschera, citando anche la sua precedente partecipazione a X-Factor e The Voice:

“Non sento mio padre da tre settimane, secondo lui potrebbe essere dietro una maschera. Avevo pensato anche Rita Pavone, ma adesso farà Sanremo… in passato ho preso parte a programmi musicali che hanno fatto la rivoluzione della televisione”, mentre la Pastorelli ironizza: “Le maschere sono fatte veramente bene, serve Nostradamus per scoprire i personaggi”.

Il Cantante Mascherato | Il meccanismo della gara

il cantante mascherato maschere
il cantante mascherato maschere

Otto le spettacolari maschere in gara: il Mastino, il Leone, il Coniglio, il Mostro, l’Angelo, l’Unicorno, il Barboncino e il Pavone. Sotto di esse si celano otto personaggi molto famosi, la cui reale identità è completamente nascosta dagli sfarzosi costumi che indossano. Al termine di ogni puntata, dopo le loro esibizioni, chi ottiene il punteggio più basso viene eliminato dalla gara e deve togliere la maschera, rivelando a tutti chi è. Solo pochissime persone che lavorano allo show conoscono le loro reali identità, avvolte nel mistero persino nel backstage: per poter girare all’interno degli studi durante le prove, o al loro arrivo, i concorrenti devono infatti indossare un casco integrale e un mantello nero che li nasconde completamente, accompagnati sempre da una persona di produzione vestita in modo identico.

Assolutamente vietato parlare con altre persone, tant’è che sui loro abiti scuri campeggia una grande scritta: “NON PARLARMI!”. Inoltre, nessuno dei concorrenti sa chi si nasconde dietro le altre maschere. Questo clima di segretezza e di mistero rende unico questo show. La sua peculiarità, infatti, risiede nel fatto che il pubblico a casa, oltre a poter votare le esibizioni, può tentare di indovinare l’identità di ciascun concorrente basandosi, oltre che sulla voce del cantante, anche su possibili indizi dati dalla conduttrice o dai giudici nel corso delle puntate, o sulle informazioni fornite dalle clip di presentazione dei protagonisti. In tutto il mondo, infatti, il programma ha riscosso enorme successo per la grande curiosità suscitata nel pubblico nel cercare di capire, nel corso delle settimane, chi canta dietro la maschera.

E per dare il via ai primi indizi, possiamo già svelare che gli otto cantanti mascherati complessivamente vantano: 46 partecipazioni al Festival di Sanremo e, di queste, 5 vittorie alla prestigiosissima kermesse canora, 250 milioni di dischi venduti, la conduzione di 70 programmi televisivi, ben 25 film, concerti in tutto il mondo, 107 album pubblicati e milioni di ore televisive. Chi si nasconde dietro queste maschere? Saranno la Giuria e il pubblico a casa a cercare di indovinarlo, ma soltanto al momento dell’eliminazione si saprà chi è veramente Il Cantante Mascherato.

La risposta al quesito sarà data a partire dal prossimo 10 gennaio, in prima serata su Rai 1.