Da Bruxelles ci fanno sapere chi sarà il nuovo ministro dell’Economia italiano

di Gianmichele Laino | 04/09/2019

Roberto Gualtieri
  • Roberto Gualtieri è il probabile ministro dell'Economia del nuovo governo

  • Ma la sua nomina non è ancora ufficiale

  • Nonostante questo, l'eurodeputato Luis Garicano gli ha rivolto i suoi complimenti per il nuovo incarico

A Bruxelles sanno già tutto, direbbero i sovranisti. L’eurodeputato dell’Alde Luis Garicano, che è un collega di Roberto Gualtieri, presidente della Commissione per i problemi economici e monetari al Parlamento Europeo, ha svelato in anteprima mondiale il nome del nuovo ministro dell’Economia italiano del governo Pd-M5S. L’eurodeputato spagnolo, infatti, ha rivolto i suoi più sinceri complimenti al collega di lavoro italiano, che – oggi – era assente all’importante audizione di Christine Lagarde – neo presidente della Banca Centrale Europea – nella commissione che ha presieduto fino alle ultime ore. Gualtieri ministro, insomma, si può qualificare come il più grande spoiler della storia di questo governo giallo-rosso.

Gualtieri ministro: il suo nome è stato anticipato a Bruxelles

«Caro Roberto Gualtieri – ha scritto l’europarlamentare spagnolo su Twitter –, sentiamo la tua mancanza oggi nel hearing di Christine Lagarde. Auguri per la tua nominazione come Ministro dell’Economia. Buona fortuna! Purtroppo il tuo lavoro non sarà facile». 

La gaffe di Luis Garicano su Roberto Gualtieri

Ovviamente, Roberto Gualtieri – una formazione umanistica, ma una conoscenza approfondita dell’economia dell’Unione Europea – è stato indicato nelle ultime ore come possibile ministro dell’Economia in quota Pd del nuovo esecutivo giallo-rosso. Ma la sua nomina non è ancora ufficiale, né può esserlo, dal momento che Giuseppe Conte non è ancora salito al Quirinale con la lista dei ministri.

In realtà, la discussione di questa mattina a Palazzo Chigi con le varie forze di maggioranza, è improntata proprio alla definizione dei nomi dell’esecutivo. E, a quanto pare, ci sarebbero degli ostacoli che hanno portato a ridiscutere anche i nomi delle personalità sicure di un posto al governo. Insomma, il tweet dell’europarlamentare Luis Garicano è stato quantomai improvvido. Oltre che di pessimo auspicio.