Il Parlamento ospiterà la conferenza stampa dei Free Vax

di Enzo Boldi | 21/06/2019

Free Vax
  • I Free Vax di Corvelva faranno una conferenza stampa a Montecitorio

  • Si attaccheranno le cause farmaceutiche e la politica

  • Si accusa di voler obbligare i bambini a fare i vaccini per fattori economici e non medici

Giovedì, ore 13, Montecitorio ospiterà una conferenza indetta da Corvelva – Coordinamento Regionale del Veneto la libertà delle Vaccinazioni – presso la sala stampa della Camera dei deputati. L’evento è stato calendarizzato proprio oggi e a darne l’annuncio è stato lo stesso gruppo di Free Vax del Veneto attraverso un comunicato diffuso sul proprio sito. I temi che si andranno ad affrontare sono quelli tradizionali: dalle presunte conseguenze dettate dai vaccini fino ad arrivare alla teoria delle case farmaceutiche che finanziano i medici per spingerli a dichiarare necessarie le vaccinazioni, specialmente sui più piccoli.

«Si continua a disconoscere come le multinazionali del farmaco finanzino, direttamente o indirettamente, una grossa fetta dei medici italiani, associazioni mediche e Università – si legge nel comunicato diffuso da Corvelva -. Negare i progressi scientifici e medici è tanto sciocco quanto negare che gli stessi progressi scientifici e medici, mal governati, stiano portando a pericolose derive». L’accusa, quindi, è la tradizionale. La conferenza stampa, che in realtà è un incontro vista la presenza di un moderatore (Nassim Langrudi, referente dell’Associazione Corvelva), avrà come partecipanti gli onorevoli Ivan Catalano e Sara Cunial, oltre all’intervento del dottor Pier Paolo Dal Monte (Chirurgo, epistemologo e saggista coautore del libro Immunità di Legge) e della dottoressa Loretta Bulgan. Sarà una conferenza a senso unico, visti i nomi dei partecipanti. Tutti dichiaratamente Free Vax.

I Free Vax in conferenza a Montecitorio

Il tema è quello della ‘Libertà di scelta terapeutica’, ma le battaglie di Corvelva – che disdegna l’etichetta di No Vax, preferendo quella di Free Vax – sono molto vicine a quelle degli anti-vaccinisti. E la loro presenza in Parlamento non è una novità. Era lo scorso 24 gennaio quando la stessa Sara Cunial aveva organizzato una conferenza stampa analoga a Montecitorio. La storia ciclica, quindi, si ripete in favore della stessa organizzazione. Un tema delicato che, come espresso anche dell’immunologo Roberto Burioni, sembra chiudere gli occhi davanti alle ultime notizie di cronaca.

 

 

(foto di copertina: ANSA/RICCARDO ANTIMIANI)

TAG: no-vax