La manifestazione ‘pacifica’ di Roma, tra saluti romani e transenne sfondate

di Enzo Boldi | 09/09/2019

Fratelli d'Italia
  • Alcuni momenti di tensione prima del via della manifestazione in piazza Montecitorio

  • Alcune persone hanno fatto il saluto romano

  • Altre hanno sfondato le transenne e ci sono state tensioni con la Polizia

Mentre si aprono le porte di Montecitorio per le dichiarazioni di Giuseppe Conte – prima delle intenzioni di voto dei vari gruppi parlamentari alla Camera -, Fratelli d’Italia e Lega hanno riunito migliaia di italiani contrari a questo governo tra Movimento 5 Stelle e Partito Democratico. In piazza tanti cori e fischi nei confronti dei vari protagonisti di questa nuova maggioranza, ma durante la marcia di avvicinamento a piazza Montecitorio non sono mancati i momenti di tensione.

Alcuni dei manifestanti, infatti, non hanno esitato a erigere il proprio braccio al cielo a mo’ di saluto romano. Un qualcosa che, considerando la presenza in piazza anche di gruppi di estrema destra come Forza Nuova (e non solo), era inevitabile. E non si tratta di una novità dato che anche in altre occasioni – in diverse manifestazioni di partito – non sono mancati episodi simili. Per fortuna, però, quei gesti si sono limitati a una decina di persone, ma fanno capire quale sia il clima prevalente in piazza Montecitorio.

Fratelli d’Italia e la manifestazione di piazza

L’altra fase difficile si è registrata qualche minuto prima delle 11, quando alcuni manifestanti di Fratelli d’Italia hanno provato a sfondare le transenne poste in via del Corso, prima dell’accesso in piazza Montecitorio. Qualche minuto di tensione anche con le forze dell’ordine che avevano chiuso l’ingresso da quel lato, anche in vista dell’arrivo dei vari deputati alla Camera. Per evitare ulteriori problemi, i parlamentari sono stati fatti entrare dall’entrata secondaria e non dall’ingresso principale posto.

(foto di copertina: da profilo Twitter di Fratelli d’Italia)