Firenze, furgone urta e e danneggia la colonna del corridoio del Vasariano

di Enzo Boldi | 27/12/2018

Firenze, camion urta e distrugge colonna del Vasariano
  • Questa mattina un furgone ha urtato una delle colonne del corridoio Vasariano a Firenze

  • Distrutto il basamento di uno dei piloni ideati dall'architetto Giorgio Vasari nel 1500

  • Il direttore degli Uffizi chiede lo stop alle auto nelle zone del centro

Una manovra azzardata e imprudente che ha lasciato il segno su uno dei tanti pezzi di storia che si trovano per le vie di Firenze. Questa mattina, intorno alle ore 7, un furgone ha urtato una delle colonne del Corridoio Vasariano, all’altezza del Ponte Vecchio, mandando in frantumi il basamento di uno dei piloni della galleria sospesa che unisce gli Uffizi con Palazzo Pitti, provocando ingenti danni all’opera ideata nel XVI secolo dall’architetto Giorgio Vasari. L’autista alla guida del furgone non si è fermato per accertarsi dei danno provocati dalla sua manovra tra le piccole vie del centro di Firenze, ma è stato individuato poco dopo dai vigili urbani grazie alle telecamere di sicurezza.

«Il danno è importante, sicuramente alcune decine di migliaia di euro – ha spiegato all’Ansa il direttore delle Gallerie degli Uffizi di Firenze, Eike Schmidt -. Nell’impatto si è spaccata la pietra serena che è alla base ma dal primo sopralluogo sembra che la struttura interna della colonna non abbia subito conseguenze. Ora dobbiamo prima di tutto mettere in sicurezza il luogo. Di certo chi era alla guida del mezzo non può non essersi accorto di cosa è successo».

Il furgone che ha danneggiato la colonna Vasariana

Il colpevole di questa manovra azzardata è stato individuato poche ore dopo dai vigili urbani di Firenze che hanno visionato le immagini delle telecamere di sicurezza del Comune di piazza del Pesce, all’angolo con Ponte Vecchio, poste proprio al di sopra della colonna del Corridoio Vasariano urtata nella manovra. Dalle ricostruzioni fatte, il grosso camion, addetto alle consegne, ha scaricato intorno alle ore 7 la sua merce in via Por Santa Maria, prima di proseguire e arrivare in piazza del Pesce dove ha fatto inversione di marcia. Durate questa manovra, però, ha urtato la colonna, provocando gli ingenti danni, per poi allontanarsi verso piazza della Signoria.

Ripensare alle zone pedonali nel centro di Firenze

Il direttore delle Gallerie degli Uffizi, dopo il caso di questa mattina, ha riportato all’attenzione il problema del passaggio di automobili, furgoni e altro nelle vie del centro di Firenze: «Forse è il caso di ripensare anche all’accesso delle auto nella zona. Il Comune valuti una restrizione dei passaggi e valuti se non sia il caso di trasformare quell’area così densa di monumenti e di transito di turisti, in un’area pedonale come sono altre del centro storico di Firenze».

(foto di copertina e gallery: Ansa)